Ecco che fare in caso di contagio: se la Usl non chiama o manda il risultato del tampone

In caso di contagio capita con sempre maggior frequenza che la Usl non invii il risultato del tampone. Ci segnalazioni di cittadini che lamentano di essere chiusi in casa da 24, 48 72 ore qualcuno anche da di più, in attesa del risultato del tampone.

Succede in tutta Italia visto l’alto numero di tamponi che i laboratori sono chiamati a processare ogni giorno. Evidentemente il sistema sembra essere andato in tilt un po’ ovunque.

Sono cambiate le regole a livello nazionale dopo l’ultimo consiglio dei ministri e un Toscana, il presidente Eugenio Giani ha firmato una  ordinanza con la quale rende validi a tutti gli effetti i tamponi fatti in farmacia

Queste le regole da seguire riassunte da Anci Toscana, associazione dei Comuni italiani, della Toscana.

#contagio #regole #usl #tampone #covid