Occhi al cielo per la cometa di Neanderthal: come osservarla

Il corpo celeste raggiungerà il perigeo il 1° febbraio per la prima volta in 50mila anni
cometa di Neanderthal

Chioma verde e cuore di ghiaccio. Sarà uno spettacolo imperdibile il transito di C/2022 E3 (ZTF), la cometa che passerà vicino alla Terra per la prima volta in 50.000 anni. Il corpo celeste, il cui ultimo flyby risale ai tempi dei Neanderthal, raggiungerà il perielio (la distanza minima dal Sole) il 12 gennaio per poi raggiungere il punto più vicino alla Terra il 1° febbraio.

COME OSSERVARE LA COMETA DI NEANDERTHAL

Non è possibile stabilire se la cometa di Neanderthal sarà visibile ad occhio nudo. Le comete sono di per natura imprevedibili e la sua luminosità potrebbe scemare nei prossimi giorni. Se manterrà la sua attuale luminosità, sarà possibile osservarla nel cielo già dal 24 gennaio (mappa in basso). Nel suo momento di massimo avvicinamento alla Terra, il 1° febbraio, si troverà nei pressi della costellazione della Giraffa. Anche se non sarà visibile a occhio nudo basterà un buon telescopio per osservare il suo passaggio o, in alternativa, sarà possibile seguire l’evento in live streaming gratuito sul sito del Virtual Telescope.

©Stellarium

LA COMETA

Scoperta nel marzo 2022 dalla Zwicky Transient Facility nell’orbita di Giove, C/2022 E3 (ZTF) non passava nei pressi della Terra dai tempi dei Neanderthal, da qui il suo soprannome. Inizialmente è stata confusa per un asteroide, ma via via che continuava il suo percorso, ha iniziato ad illuminarsi svelando la sua natura di cometa. La sua chioma di gas e polveri risplende di una tonalità verdastra, mentre la sua debole coda ha un alone sui toni del giallo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: