28enne

28enne maltratta la compagna: arrestato a Siena

Un 28enne siciliano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Siena per maltrattamenti contro la compagna. L'uomo

Un 28enne siciliano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Siena per maltrattamenti contro la compagna. L’uomo, attualmente domiciliato a Siena, deve scontare una condanna definitiva per maltrattamenti contro familiari. L’ordine di carcerazione prevede una pena detentiva di 5 anni e 6 mesi. Lo ha emesso l’Ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Palermo.

Il provvedimento arriva a seguito della condanna per i fatti che hanno visto coinvolto il giovane, a Palermo. Il 28enne era stato denunciato dalla compagna e i fatti risalgono ad agosto 2020. L’uomo è ritenuto autore di numerosi episodi di vessazioni ed ingiurie, scaturite per motivi di gelosia, nei confronti della compagna.

28enne denunciato dalla compagna: condanna a 5 anni e 6 mesi

La donna si era rivolta ai carabinieri del luogo dove abitavano. Aveva raccontato e denunciato di essere stanca dei ripetuti maltrattamenti, degli insulti e delle continue umiliazioni subite da parte dell’uomo.

Da qui aveva preso avvio l’iter processuale. Dapprima la magistratura palermitana aveva emesso un provvedimento cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati abitualmente dalla compagna e dai prossimi congiunti. Successivamente, la misura degli arresti domiciliari. Oltre a questo obbligo, l’uomo aveva il divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con la ex compagna.

Il giovane 28enne, nel frattempo si era trasferito a Siena, ed è qui che è arrivata la condanna definitiva per il reato aggravato di maltrattamenti. Dovrà scontare in carcere la pena inflittagli, di 5 anni e 6 mesi di reclusione. La sentenza è stata emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale ordinario di Palermo. Poi confermata dalla Corte d’Appello di Palermo.

Ieri i carabinieri della stazione di Siena hanno rintracciato il condannato presso l’abitazione. E gli hanno notificato l’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. Al termine delle formalità di rito, i militari hanno accompagnato l’arrestato presso la Casa circondariale di Siena. È a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: