domiciliari

Poggibonsese evade dai domiciliari in taxi

Evade dai domiciliari e prende un taxi da Poggibonsi a Siena. Che non paga. E allora viene rintracciato e denunciato. Si tratta di un 26enne

Evade dai domiciliari e prende un taxi da Poggibonsi a Siena. Che non paga. E allora viene rintracciato e denunciato dai carabinieri. Si tratta di un 26enne italiano residente a Poggibonsi. Aveva tentato una scappatella notturna per prendersi qualche ora di libertà. Ma non gli è andata bene.

È successo la notte scorsa in centro a Siena attorno alle 3.30. I carabinieri della stazione di Siena sono intervenuti su richiesta di un tassista. L’uomo ha raccontato di aver portato a bordo del proprio mezzo, da Poggibonsi a Siena, un passeggero. Il quale, dopo essersi rifiutato di pagare la corsa di circa 80 euro, si era allontanato velocemente per le vie cittadine.

Dopo i primi accertamenti su quanto dichiarato dal conducente del taxi, i militari sono riusciti a risalire all’identità del passeggero. Hanno scoperto che si trattava di un giovane 26enne italiano residente a Poggibonsi. Su di lui un provvedimento di arresti domiciliari, emesso a settembre scorso dal Tribunale di Siena per i reati di minaccia, lesioni personali e furto.

Il ragazzo sarebbe dovuto rimanere presso la propria abitazione. Invece, probabilmente nel tentativo di eludere i controlli, aveva deciso di uscire di casa muovendosi con un mezzo diverso dal proprio. L’escamotage tuttavia non è bastato. Tanto che il passeggero è stato individuato dai carabinieri, anche grazie alla visione delle telecamere di videosorveglianza, e poi riconosciuto dal tassista.

Il 26enne di Poggibonsi è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Siena per il reato di evasione nonché per quello di insolvenza fraudolenta.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: