kit cassonetti

Cassonetti senza card fino a gennaio. Sabato consegna dei kit: 1 su 4 non l’ha ritirato

I cassonetti saranno liberi fino a gennaio e sabato prossimo sarà l'ultima occasione per ritirare gratuitamente il kit per il porta a porta

I cassonetti saranno liberi fino a gennaio e sabato prossimo sarà l’ultima occasione per ritirare gratuitamente il kit per il porta a porta.

Il Comune e Sei Toscana hanno programmato una ulteriore occasione per consegnare agli utenti la dotazione di mastelli, sacchi, 6Card, calendario dei ritiri e guida, necessaria per conferire i rifiuti.

«Dotazione indispensabile per effettuare il porta a porta. E conferire i rifiuti nel modo giusto e nei giorni giusti», dice l’assessore all’Ambiente Roberto Gambassi. «Dotazione che è fondamentale anche per l’accesso ai cassonetti. Che per il momento, vista la fase di transizione, sono ancora accessibili liberamente ma che da gennaio, con l’entrata a regime del sistema, saranno accessibili soltanto con le Card che vengono consegnate insieme al kit».

Sabato 3 dicembre in largo Gramsci dalle 10 alle 19 sarà presente un furgone di Sei Toscana dove sarà possibile ritirare il kit associato alla propria utenza. Per il ritiro è necessario presentare il codice contribuente (o il codice fiscale dell’intestatario della bolletta rifiuti) e un documento di identità. Nel caso in cui l’utente non possa presentarsi personalmente potrà incaricare una persona di fiducia con una delega scritta. Il servizio di consegna sarà fatto anche in caso di pioggia.

Sarà l’ultima occasione per ritirare tutta la dotazione in maniera gratuita, come è stato fino ad ora. «Dopodiché – dice l’assessore – per chi non lo ritira saranno introdotte modalità di consegna più diretta ma non a costo zero per l’utente».

«Ancora alcuni cittadini devono ritirare il kit»

Il kit per la raccolta è associato a ciascuna utenza Tari attraverso un dispositivo di riconoscimento. Contiene la necessaria dotazione di mastelli e sacchi. Mastello marrone e sacchi biodegradabili per l’organico. Mastello grigio e sacchi neri per l’indifferenziato. Sacco di carta per carta e cartone; sacco giallo per il multimateriale (imballaggi in plastica, alluminio, acciaio e tetrapak). Insieme al kit viene consegnato il materiale informativo con la guida alla corretta raccolta differenziata #buttabene, il nuovo calendario dei ritiri, due 6Card per ciascuna utenza Tari che consentiranno l’accesso ai contenitori stradali.

«Il kit deve essere ritirato da ogni utenza», dice Gambassi. «Abbiamo programmato tre settimane di consegna a cui sono stati aggiunti altri quattro giorni dedicati, per ampliare il più possibile la disponibilità. Circa il 75% degli utenti ha provveduto al ritiro. Ma mancano all’appello ancora tanti cittadini a cui chiediamo di cogliere questa ulteriore opportunità».

«Il kit è necessario per contribuire al funzionamento di un sistema di raccolta che coinvolge tutta la nostra comunità e che ha bisogno della collaborazione di tutti. Sia dell’amministrazione e di Sei Toscana per monitorare, raccogliere indicazioni e introdurre accorgimenti utili a superare alcune situazioni anche frutto dell’attuale fase di transizione. Sia dei cittadini tutti che sono coinvolti in prima persona in un cambiamento importante che punta a migliorare la raccolta differenziata in qualità e in quantità. Obiettivo a cui siamo tenuti non solo per legge ma anche per generare quei benefici ambientali che sono fondamentali per il futuro della comunità».

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: