gare raddoppio

Altro passo verso il raddoppio fino a Granaiolo

Il progetto definitivo per il raddoppio del tratto di linea ferroviaria fra Empoli e Granaiolo e quindi il potenziamento della Empoli Siena

Il progetto definitivo per il raddoppio del tratto di linea ferroviaria fra Empoli e Granaiolo e quindi il potenziamento della Empoli Siena, va avanti.

Con l’ultima via libera della Giunta di palazzo Strozzi Sacrati, il governo della Toscana conferma la direzione presa. E dà il proprio assenso all’intesa col Commissario straordinario nazionale per l’approvazione del progetto definitivo del potenziamento e del raddoppio.

«Si tratta di un’opera attesa da anni», ha detto l’assessore Stefano Baccelli. «La procedura avviata ad aprile con ordinanza del commissario straordinario sta andando avanti. E con la delibera appena approvata in giunta diamo parere favorevole ai fini urbanistico -localizzativi così come ci ha richiesto il commissario. Sottolineando anche alcune raccomandazioni sia al commissario che a Rfi. E che riguardano le esigenze manifestate dai due Comuni di Empoli e Castelfiorentino sia nella fase preliminare che in quella attuativa».

L’intervento in questione prevede il raddoppio del tratto tra Empoli e Granaiolo sulla linea Empoli – Siena –Chiusi per migliorare il collegamento tra Firenze e Siena, con una linea ferroviaria a doppio binario da Empoli a Poggibonsi.

L’attuale infrastruttura ferroviaria viene così potenziata in termini di capacità, regolarità ed affidabilità della circolazione. E si creano quindi le condizioni per un incremento di frequenza dei treni metropolitani della Val d’Elsa nella tratta di maggior utilizzo fino a Poggibonsi. In questo modo viene incrementata anche la puntualità dei convogli veloci della tratta Firenze-Siena.

L’intervento di raddoppio ha origine, lato Sud, dall’attuale termine del II binario della stazione di Granaiolo, per terminare in corrispondenza dell’attuale termine del IV binario della stazione di Empoli. Il raddoppio si sviluppa quindi per una estensione di circa 10 chilometri, mantenendosi sostanzialmente in affiancamento al binario esistente, salvo modeste rettifiche al tracciato attuale in corrispondenza delle curve, per aumentare la velocità della linea.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: