Bright-Night 2022, Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori. Eventi e attività

Ricercatrici e Ricercatori tornano ad animare Siena e ad aprire al pubblico le sedi della ricerca per Bright-Night 2022, La Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori.

Bright-Night, che si terrà il 30 settembre e anche nei giorni precedenti, sarà l’occasione per presentare i progetti dell’Università di Siena in tutti i campi della scienza e del sapere, con un focus specifico sulla sostenibilità e sulle sfide sociali, attraverso un programma ricco e inclusivo di eventi aperti al pubblico, con iniziative pensate per un pubblico di tutte le età. Sono oltre 100 le iniziative dell’Ateneoche il 30 settembre si terranno a Siena, ma anche a Arezzo, Grosseto e San Giovanni Valdarno.

L’Università di Siena ha deciso di dedicare al grande divulgatore Piero Angela gli eventi dell’edizione di quest’anno. Piero Angela, insignito nel 2019 della Laurea magistrale Honoris Causa in “Strategie e tecniche della comunicazione” e dell’anello dottorale, ha infatti segnato un’epoca fondamentale nel campo della comunicazione scientifica in Italia.

All’Università di Siena la giornata del 30 settembre si aprirà alle ore 15 in rettorato con la cerimonia del PHD Graduation Day, un momento di celebrazione dei dottori di ricerca dell’Ateneo che hanno conseguito il titolo durante l’ultimo anno. All’evento parteciperà lo scrittore Marco Malvaldi.

Poi dalle ore 16 i dipartimenti dell’Ateneo proporranno eventi, dimostrazioni, laboratori e esperimenti; si parlerà di molti temi: dalle pietre preziose all’Antartide, dalla realtà aumentata all’ambiente, la biodiversità, l’archeologia, la medicina, lo sviluppo sostenibile, le tecnologie robotiche e tanto altro; non mancheranno quiz interattivi, sondaggi e mostre.

Fra le numerose attività è in programma, alle ore 17.30 in rettorato, l’appuntamento con Franco Malerba, il primo astronauta italiano, sul tema “New Space Economy: un momento di trasformazione dal governo e dalla difesa ai servizi commerciali e all’imprenditoria privata”. L’evento è organizzato, insieme all’Università per Stranieri di Siena, in collaborazione con l’Associazione Tour4EU.

Anche il Santa Chiara Lab di Ateneo presenterà numerose iniziative all’insegna della sostenibilità e non solo. Fra queste “A che ora è la fine del mondo? Dialogo sulla sostenibilità” che si tiene in collaborazione con Siena Food Lab, iniziativa congiunta tra Santa Chiara Lab e Fondazione Mps. Partecipa, fra gli altri, Antonio Pietro Marzo, Generale di corpo d’armata Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri; partecipa anche Carlo Rossi, presidente Fondazione Mps. Il ricco programma di iniziative è pubblicato all’indirizzo: santachiaralab.unisi.it/newsroom/post/al-santa-chiara-lab-arriva-bright-la-notte-dei-ricercatori-2022.

Bright-Night 2022 sarà anche l’occasione per parlare del conflitto in Ucraina con “La guerra in Ucraina: uno snodo fondamentale per il sistema internazionale”, l’incontro si terrà alle ore 16 in rettorato.

Saranno inoltre presentate, con “Tra le righe, oltre le sbarre”, le attività del Polo universitario penitenziario toscano, l’evento si terrà al palazzo San Galgano, via Roma 47, alle ore 17.

L’Europe Direct dell’Università di Siena sarà presente in rettorato con lo spazio espositivo “European Corner”.

Presente anche il Sistema museale dell’Università di Siena ( SiMUS),  con le iniziative del Museo di Strumentaria medica.

L’Orto Botanico dell’Università di Siena offrirà nel pomeriggio visite guidate alla scoperta dell’Orto, e poi la consueta visita guidata in notturna, oltre ad altre attività. Sono aperte le prenotazioni (orto@unisi.it).

Diversi anche gli appuntamenti musicali. Alle ore 19 presso il “Tartarugone” di piazza del Mercato si terrà il concerto jazz del Guglielmo Santimone Trio. L’evento è organizzato dall’Università per Stranieri di Siena, in collaborazione con Siena Jazz.

Mentre dalle ore 20, presso la Fortezza Medicea, è previsto l’appuntamento musicale con DJ Ralf che animerà un dj set. Rappresentativo e apprezzato nella scena della musica house ed elettronica, anche se i suoi djset spaziano e toccano le più ampie sonorità, da ritmi afro, a melodie latine, da suoni tribali alle voci gospel. La performance sarà aperta dal set del Dj senese Antonio Marki.

Un altro appuntamento musicale è previsto, con inizio alle ore 21 presso la cripta della sede San Francesco (piazza San Francesco). Ad esibirti sarà la band “Gli Amici di Pippo”. Tribute band di Fabrizio De André. Il loro apprezzatissimo repertorio attraversa tutta la produzione del cantautore genovese.

Mentre al palazzo del rettorato, sempre alle ore 21, si terrà la proiezione del film “After Love”, a cura del CUG Comitato Unico di Garanzia di Ateneo.

In attesa della giornata di Bright-Night 2022, il 29 settembre alle ore 21, sempre alla cripta della sede di San Francesco, si terrà il concerto di Isotta. Con il suo “Romantic Tour 2022”. Un “Aspettando Bright-Night” di eccellenza, durante il quale la cantautrice senese, laureata dell’Università di Siena, presenterà il suo album di esordio.

Iniziative con i partner

Le iniziative Bright-Night vedono la collaborazione di diversi partner del territorio, fra cui: il Comune di Siena, Toscana Life Sciences, Sei Toscana, Gsk, ARDSU Toscana, Comunity Hub-culture ibride con Vernice Progetti Culturali, Siena Art Institut onlus, Opera della Metropolitana di Siena, Fondazione Vita, Accademia dei Fisiocritici, ISS Tito Sarrocchi, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e altri.

L’Università di Siena propone molte iniziative con i partner. Fra queste: le “Passeggiate nelle stanze di Palazzo Sansedoni con Comunity Hub-culture ibride con Vernice Progetti Culturali, “Educare all’ecologia” con Culture Ibride e Siena Art Institut onlus, Sei Toscana propone “Insieme per una corretta gestione dei rifiuti”, mentre Toscana Life Science presenterà “LifeScienceCity – Una digital city per divulgare la cultura scientifica” e “Dal paziente all’anticorpo: viaggio di ricerca nel mondo dei virus”, GSK Vaccines propone “Giocare con la scienza: imparare, sperimentare, prevenire”, LEMOS – Laboratorio per l’educazione alla mobilità sostenibile e CAI sezione di Siena proporranno “A passeggio tra la memoria e il riuso della ferrovia” passeggiata con partenza dal posteggio della Mens Sana, “Siamo all’Opera! Progetti di studio per la Cattedrale di Siena” è il titolo dell’evento con l’Opera della Metropolitana di Siena.

Il programma dettagliato contutti gli appuntamenti è pubblicato all’indirizzo: www.bright-night.it/enti-di-ricerca/universita-di-siena.

——————

Le iniziative Bright-Night ad Arezzo

Torna ad Arezzo l’appuntamento con Bright-Night, la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori. Molte le iniziative organizzate dall’Università di Siena

Il 29 settembre, dalle ore 9, i ricercatori del Digital Creativity Lab del corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione, che si tiene ad Arezzo, apriranno il laboratorio “Giocattoli fantastici e dove trovarli: i segreti della creatività”. Bambine e bambini dai 3 ai 6 anni insieme ad educatrici ed educatori ricostruiranno “catene di reazioni” con cui scoprire i rapporti causa-effetto, realizzeranno “sculture bilanciate” per esplorare i principi dell’equilibrio, inventeranno “congegni stravaganti” per comprendere i movimenti meccanici.

Il 30 settembre si inizia con “Rigenerare spazi, rigenerare menti: prendersi cura del Pionta”. L’appuntamento si aprirà alle ore 10 per poi proseguire durante la giornata. Saranno presentate ai partecipanti le linee di ricerca messe a punto per la rigenerazione e restituzione del Parco alla comunità cittadina di Arezzo. Obiettivo principale del progetto è raccontare i molteplici percorsi di riattivazione e cura che stanno interessando l’area verde e avvicinare studenti e popolazione aretina al processo di rigenerazione materiale e culturale del Parco coinvolgendoli in laboratori e giochi creativi.

Alle ore 17.30 sarà la volta di “Faville di Paradiso: con Dante attraverso il cinema, la musica e la filosofia”, un viaggio che parte dal Paradiso di Dante e che attraversa cinema, musica e filosofia (per tornare infine a Dante).

Informazioni e dettagli sulle iniziative sono pubblicati alla pagina web:

www.bright-night.it/dove/arezzo.

Le iniziative Bright-Night a San Giovanni Valdarno

Un unico titolo, “Difendiamo il Pianeta A. Le scienze applicate scendono in piazza“, per un insieme di iniziative che si terranno a San Giovanni Valdarno. Il 30 settembre, fin dal mattino, saranno diverse le sedi coinvolte: pazza Masaccio, piazza Cavour e Giardino di Epicuro.

Dimostrazioni e giochi interattivi per bambini e ragazzi alla scoperta di tecnologie che permettano di conoscere meglio e quindi di difendere il Pianeta.

Durante l’intera giornata verranno installate postazioni per lo svolgimento di attività ludico e dimostrative che coinvolgeranno i ragazzi con tecnologie all’avanguardia e dimostrazioni di buona pratica nel rispetto dell’ambiente.

Il 29 settembre alle ore 17.30, presso la Biblioteca Palomar – Casa della Cultura a San Giovanni Valdarno, il professor Simone Bastianoni, Ordinario di Chimica dell’ambiente dell’Università di Siena terrà una conferenza dal titolo “Sostenibilità e cibo”, in un’iniziativa denominata “Aspettando Bright”. Introduce il professor Riccardo Salvini, Presidente del Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena.

La sera del 30 settembre la manifestazione si concluderà a San Giovanni Valdarno con un’iniziativa dal titolo “After Bright”. Dalle ore 18.30 alle 24 si terrà il DJ -Set presso lo Spazio Pineta in Lungarno Don Minzoni.

Informazioni e dettagli sulle iniziative sono pubblicati alla pagina web:

www.bright-night.it/dove/san-giovanni-valdarno/

Le iniziative Bright-Night a Grosseto

Iniziative Bright-Night si terranno il 30 settembre anche a Grosseto. Un percorso espositivo all’aperto, collocato nel Giardino dell’Archeologi, illustrerà le origini e lo sviluppo della transumanza, “In transumanza. Comunità, vie e culture della pastorizia, tra archeologia, antropologia e storia” è il titolo dell’evento che si aprirà alle ore 16.

Mentre alle ore 17 al Museo di Storia Naturale della Maremma si aprirà l’evento “Un Parco di ricerche. La ricerca nel Parco”. Il programma completo è pubblicato alla pagina

——————

Bright-Night in Toscana

Per BRIGHT-NIGHT si mobilita tutto il mondo della ricerca in Toscana: la squadra dei promotori riunisce gli Atenei (Università di Firenze, Pisa, Siena, Siena Stranieri, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Scuola Normale Superiore e Scuola IMT Alti Studi Lucca) e un’ampia rete di Enti di ricerca – fra cui il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), l’European Gravitational Observatory (EGO), l’Istituto Nazionale di Astrofisica- Osservatorio Astrofisico di Arcetri (INAF-OAA) – con il sostegno della Regione Toscana, nell’ambito di Giovanisì, il progetto regionale per l’autonomia dei giovani.

Le attività regionali di BRIGHT-NIGHT si svolgeranno ad Arezzo, Cascina, Castelnuovo Berardenga, Firenze, Grosseto, Lucca, Pisa, Prato, San Giovanni Valdarno, Siena.

La Notte delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana è un progetto finanziato dal programma HORIZON-MSCA-Citizens-2022 della Commissione Europea, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie. Il nome scelto per il progetto in Toscana unisce alla parola notte l’acronimo “Brilliant Researchers Impact on Growth Health and Trust in research” (I ricercatori di talento hanno un impatto sulla crescita, la salute e la fiducia nella ricerca): un messaggio di fiducia nell’impegno di tantissime ricercatrici e ricercatori indirizzato al grande pubblico.

Sul sito www.bright-night.it è disponibile il programma dettagliato di tutte le iniziative regionali, che sono sostenute da UNICOOP Firenze.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: