università

Quale Università o quale lavoro: a Pisa il Salone dello Studente

Come orientarsi nel mondo universitario, quale facoltà scegliere, quale futuro lavorativo si prospetta per chi si iscrive all’Università. Psicologi,

Come orientarsi nel mondo universitario, quale facoltà scegliere, quale futuro lavorativo si prospetta per chi si iscrive all’Università. Psicologi, docenti, responsabili dell’orientamento, tutor e anche studenti daranno risposte alle domande di chi trova di fronte ad una scelta importante. Tra quale facoltà scegliere o se affrontare il mondo del lavoro.

Parte da Pisa la prima tappa del Salone dello Studente di Campus Editori. Una full-immersion di due giorni che si terrà all’Ippodromo di San Rossore a Pisa il 29 e 30 settembre. E alla quale sono attesi oltre 12mila studenti di Toscana e Liguria.

«Come ogni anno da trent’anni, anche questo anno abbiamo scelto di guardare nella stessa direzione in cui state guardando voi ora, al Futuro. Nel farlo, abbiamo pensato di ampliare e arricchire di novità le occasioni di incontro. Con appuntamenti one-to-one, laboratori interattivi, spazi espositivi dedicati alle singole scuole, incontri con professionisti. E possibilità di approfondire tematiche di interesse», sottolinea Domenico Ioppolo, amministratore delegato di Campus Editori.

L’interno del Salone dello Studente di Pisa

Il Salone dello Studente vuole essere un aiuto a compiere una scelta consapevole, sia essa di continuare a studiare, sia di entrare nel mondo del lavoro. A Pisa gli studenti avranno la possibilità di simulare i test di ammissione, di parlare con professionisti, manager ed esperti, valutare le soft skill e confrontarsi con professori e psicologi. Il Salone dello Studente, darà la possibilità di non precludere nulla e di avere una visione completa di quello che può essere il percorso post-diploma

Tutte le università toscane al Salone di Pisa

«Il momento della scelta dell’Università è uno dei passaggi fondamentali nella vita delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi e per questo non potevamo mancare al Salone dello Studente 2022», ha commentato il Rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella. «Qui le future “matricole” potranno scoprire l’offerta formativa del nostro Ateneo, uno dei più antichi e prestigiosi del mondo. Un’offerta d’eccellenza e altamente innovativa, in grado di garantire un futuro solido alle nuove generazioni. Mi piace ricordare, infatti, che i laureati dell’Ateneo pisano hanno un tasso di occupazione tra i più alti in Italia. Il 30 settembre, poi, ci sarà anche la Bright Night, la notte dedicata alla ricerca scientifica. Un’altra occasione per conoscere da vicino cosa si studia e come si fa ricerca all’Università di Pisa».

I numeri delle Università toscane. A Pisa al 31 dicembre 2021 erano 9.408 gli immatricolati di cui 3.166 al primo anno di Specialistiche/Magistrali. Complessivamente quello pisano conta su quasi 48mila iscritti ai vari corsi laurea e nel 2021 si sono laureati 7.700 studenti. Tra le offerte dell’ateneo di Pisa, c’è la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Normale. Due realtà che si sommano al panorama di eccellenze universitarie toscane con gli Atenei di Firenze (55mila iscritti e 9.800 laureati), di Siena (17mila iscritti e 3mila laureati) e l’Università per Stranieri di Siena.

Università e mondo del lavoro si incontrano a Pisa

Ruolo importante è quello svolto dall’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana. «Siamo particolarmente soddisfatti della collaborazione tra l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e Campus Orienta – Salone dello Studente che quest’anno organizza il suo primo evento proprio in Toscana a Pisa. La scelta di ogni ragazzo e ragazza al termine del percorso scolare è quanto mai importante per la costruzione del proprio presente, del proprio futuro e del futuro della nostra società», sottolinea Roberto Curtolo dirigente dell’Usr Toscana.

«E il nostro comune e costante intento è supportarli, considerando la delicatezza della loro attuale condizione di passaggio, tutti gli effetti di un periodo, quello degli ultimi tre anni, molto complesso, e la prospettiva futura di professioni nuove, sfidanti e necessariamente adattive, in un quadro di globalizzazione, interconnessione, esigenze di sostenibilità ed integrazione tra competenze diverse».

E, chiosa, «il suggerimento che possiamo dare a tutti è di seguire le proprie aspirazioni, scegliere un settore coerente con le proprie attitudini, piuttosto che promettente dal punto di vista remunerativo, perché solo l’impegno e la passione li aiuteranno a personalizzare la propria professione e a creare grande valore per sé stessi e per la propria comunità».

Studiare a Pisa: focus su facoltà e servizi

Il Salone dello Studente di Pisa. Con un focus sull’Università di Pisa con tutti i Dipartimenti e le Aree Formative, lo Sportello di Orientamento e Sostegno e la Direzione didattica e servizi agli studenti per vivere e studiare a Pisa, quello dell’Ippodromo di San Rossore offre uno spaccato a 360° sul mondo universitario toscano e anche su quella che è l’offerta per chi vuole iniziare a lavorare.

È presente, infatti, l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, e sono presenti tutte le Università toscane (Pisa, Scuola Sant’Anna, Normale, Firenze, Siena con anche l’Università per Stranieri) e il Dsu Toscana (l’agenzia regionale per il Diritto allo Studio Universitario). E ci sono Arti Agenzia Regionale Toscana per l’impiego (Arti), Confcommercio di Livorno e Pisa, gli Istituti Tecnici e le Fondazioni Its, il Polimoda, il Laba Firenze e la scuola per mediatori linguistici di Pisa. Presente anche Modartech e la Creative area con i laboratori sulla creatività.

Convegni, incontri, eventi

I convegni in programma. Tra i circa 65 eventi in programma (seminari, incontri, agorà) durante la due giorni di particolare rilievo sono l’incontro (giovedì 29 settembre 10,40-11,40) dal tema “L’orientamento si racconta: come evitare la dispersione indirizzando verso i corretti percorsi post-scolari”. E la presentazione del sistema degli Its della Toscana (30 settembre ore 10,40) dal titolo “Gli ITS: le opportunità della riforma”. Durante la due giorni sono previste le presenze dell’assessore regionale Alessandra Nardini, del Pro Rettore dell’Università di Pisa, Rossano Massai, della delegata all’Orientamento della Scuola Superiore Sant’Anna, Eloisa Cristiani. Ma anche della dirigente tecnico Ufficio scolastico regionale e dirigente ambito territoriale di Pisa, Lorenza Lorenzini e dell’assessore del Comune di Pisa, Sandra Munno. Ci saranno anche, Donatella Ciuffolini dell’Usr Toscana, Emiliano Piccioni, direttore generale di San Rossore e Maria Scognamiglio consigliere provinciale di Pisa.

Informazioni e iscrizioni. Il Salone dello Studente si svolge all’Ippodromo San Rossore in via della Sterpaia, dalle 9 alle 13,30 di giovedì 29 e venerdì 30 settembre. Per raggiungere il luogo dell’evento sarà disponibile una navetta dalle ore 8.30 dalla stazione di Pisa San Rossore. Per iscrizioni, informazioni e programma completo: https://www.salonedellostudente.it/events/salone-dello-studente-pisa-2022/

Campus Editori per il Salone

È un evento Campus Orienta – Next Generation Platform. Con la partecipazione di Ufficio Scolastico Regionale della Toscana; Sponsor: Universitas Mercatorum, Pegaso. Partner: Arti (Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego)Esercito Italiano, Guardia Costiera, Consulenti del Lavoro. Dispenso, Dsu Toscana, Irase Nazionale, Enfap Italia, Esn, Aspic, DiCultHer, Confcommercio Pisa e Livorno, Intesa San Paolo. Media Partner: Telesia, Class Editori. Patrocinio: Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Indire, Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, Agenzia Nazionale per i Giovani, Università di Pisa.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: