Poggibonsi in festa, Musica vichinga e ottava rima nel centro storico l’8 e il 9 settembre

Due spettacoli gratuiti in arrivo in Piazza Rosselli a Poggibonsi l’8 e il 9 settembre in occasione di “La magia del green, dell’arte e della luce, #quisipuò” di cui è parte integrante anche “Sbaraccando green”. L’atmosfera della musica vichinga la tradizione dei poeti in ottava rima animeranno il centro storico..

L’atmosfera della musica vichinga la tradizione dei poeti in ottava rima animeranno il centro storico di Poggibonsi. Giovedì 8 settembre in Piazza Rosselli dalle ore 20.00 ci saranno i Daridel in concerto. Due spettacoli gratuiti in arrivo in Piazza Rosselli l’8 e il 9 settembre in occasione di “La magia del green, dell’arte e della luce, #quisipuò” di cui è parte integrante anche “Sbaraccando green”. L’atmosfera della musica vichinga la tradizione dei poeti in ottava rima animeranno il centro storico. Venerdì 9 settembre A Improvvisar Cantando, serata con i poeti estemporanei toscani.

Gli spettacoli sono organizzati da Fondazione Elsa nell’ambito del progetto “La magia del green, dell’arte e della luce #quisipuò” promosso da Comune di Poggibonsi con la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Arezzo – Siena.

La magia della musica vichinga

Si parte dalla musica vichinga, giovedì 8 settembre in piazza Roselli dalle ore 20.00 in poi I Daridel sono una paganfolk band del nord Italia che propone con la propria musica un viaggio tra suoi arcani e dimenticati e antichi strumenti, un cammino attraverso i secoli di buio e di luce di un’Europa pagana. Una musica tribale contaminata da suoni medievali e da quella che abitualmente viene definita musica Celtica

.

L’ottava rima

A improvvisar cantando, venerdì 9 settembre, sempre in piazza Rosselli, dalle ore 20.00, sarà invece una serata con i poeti estemporanei toscani che improvviseranno in ottava rima coordinati dal senese Francesco Burroni. Insieme a lui Mauro Chechi da Grosseto, Emilio Meliani da Santa Maria a Monte (Pi), Lorenzo Michelini da Terranova Bracciolini (Ar), Franco Ceccarelli da Ponticino (Ar), la senese Marinella Mirabissi.

L’ottava rima è una stanza poetica di otto versi. Il primo rima col terzo e col quinto, il secondo col quarto e col sesto. Il settimo e l’ottavo rimano tra loro. Si afferma nel XIV secolo riscuotendo successo tra i poeti colti e i poeti popolari che la usano per comporre poemi e improvvisare contrasti sui più svariati temi suggeriti dagli uditori. Trasversale al mondo popolare e al mondo colto, si presenta immutata dopo sette secoli sia sotto forma di poema, sia sotto forma di contrasto improvvisato negli spettacoli. I poeti si ritrovano per cantare. In Toscana la si praticava diffusamente nelle campagne e nelle piccole taverne rurali. 

Le cene

La stesse sere in Piazza Rosselli, alle ore 20, ci saranno le cene spettacolo organizzate da Fondazione Elsa. La prima sarà dedicata alla cucina ispirata alle saghe vichinghe e alla cultura delle terre del Nord. Il menù prevede una squisita zuppa di patate e cavolo nero, come quella che non mancava mai ad ogni pasto del popolo vichingo. Seguono maialino al forno con laccatura di mele e birra e verdura fresca di stagione, un bicchiere di idromele e l’acqua.

La seconda sera sarà dedicata al recupero della tradizione toscana con prodotti del territorio: coccoli con prosciutto toscano Dop, pappa al pomodoro, galletto arrosto con patate novelle, crostata di more handmade, acqua e un calice di vino rosso.

Le cene sono organizzate da Fondazione Elsa  in collaborazione con Passaporta Fantasy Food & Beer, Divina Fortezza Wedding, Ass.Via Maestra.

Le cene hanno un costo di 30 euro e sono su prenotazione. È possibile prenotarsi entro il 6 settembre scrivendo a info@passaporta.it o chiamando il 3384202903.

Per info sulle cene info@politeama.info

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: