Da ‘Blonde’ ai cinque film italiani in concorso: il programma di Venezia 79

rimo ciak per la 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, in programma dal 31 agosto al 10 settembre al Lido, che quest’anno celebra il 90esimo anniversario dalla sua fondazione. A presentare, come da tradizione, la nuova edizione della kermesse sono Roberto Cicutto (presidente della Biennale) e Alberto Barbera (direttore della Mostra). .
blonde

 Cinque film italiani in Concorso, grandi star italiane e internazionali pellicole attesissime. Battuto il primo ciak per la 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, in programma dal 31 agosto al 10 settembre al Lido, che quest’anno celebra il 90esimo anniversario dalla sua fondazione. A presentare, come da tradizione, la nuova edizione della kermesse sono Roberto Cicutto (presidente della Biennale) e Alberto Barbera (direttore della Mostra). “I luoghi della Biennale, e ancora più nei prossimi anni, sono oggetto di impegnativi investimenti in infrastrutture e aggiornamenti tecnologici. Tutto questo grazie ai fondi del Pnrr, destinati alla Biennale su un programma a favore del potenziamento delle proprie attività e della ristrutturazione di importanti siti cittadini,”, ha sottolineato Cicutto durante la conferenza stampa di presentazione.

Film italiani

Gli italiani in Concorso sono: ‘Il signore delle formiche‘ di Gianni Amelio con Luigi Lo Cascio, Elio Germano, Sara Serraiocco e Leonardo Maltese sul caso Braibanti. ‘L’immensità’ di Emanuele Crialese con Penélope Cruz, Luana Giuliani, Vincenzo Amato e Patrizio Francioni. ‘Bones and All’ di Luca Guadagnino, che torna a dirigere Timothée Chalamet, dopo ‘Chiamami col tuo nome’, in un cannibal movie che vede nel cast anche Taylor Russell, Mark Rylance, André Holland, Jessica Harper, Michael Stuhlbarg, David Gordon-Green, Francesca Scorsese e Chloë Sevigny. ‘Chiara‘ di Susanna Nicchiarelli, che porta a Venezia 79 un ritratto su Santa Chiara con protagonisti Margherita Mazzucco, star de ‘L’amica geniale’, infine ‘Monica‘ di Andrea Pallaoro.

Tra le pellicole italiane attese anche ‘Ti mangio il cuore’ (in Concorso a ‘Orizzonti) di Pippo Mezzapesa che vede l’esordio della cantante Elodie, ‘Amanda’ (nella sezione ‘Orizzonti Extra’) di Carolina Cavalli con Benedetta Porcaroli, Galatea Bellugi, Giovanna Mezzogiorno e Michele Bravi e ‘Siccità’ (Fuori Concorso) di Paolo Virzì con Claudia Pandolfi, Silvio Orlando, Valerio Mastandrea, Sara Serraiocco, Elena Lietti, Gabriel Montesi, Tommaso Ragno, Max Tortora, Monica Bellucci, Diego Ribon, Vinicio Marchioni ed Emanuela Fanelli.

Il Lido accoglierà anche il ritorno di Gianfranco Rosi con ‘In viaggio’ (Fuori Concorso). “Qui, per la prima volta, affronta il montaggio con materiali non suoi, per raccontare i viaggi di Papa Francesco in giro per il mondo”, ha raccontato Barbera.

Gli altri film

In ‘Concorso’ anche gli attesissimi ‘White Noise’ di Noah Baumbach con Adam Driver e Greta Gerwig (annunciato ieri), ‘Blonde’ di Andrew Dominik con Ana de Armas nei panni di Marilyn Monroe, ‘The Whale’ di Darren Aronofsky con Brendan Fraser, ‘Tar’ di Todd Field con Cate Blanchett, ‘Bardo, falsa cronica de unas cuantas verdades’ (‘Bardo, false chronicle of a handful of truths’) di Alejandro G. Iñárritu (“il suo film più personale”, ha raccontato Barbera), ‘The Eternal Daughter’ di Joanna Hogg con Tilda Swinton, ‘The Son’ di Florian Zeller (regista di ‘The Father’) con Hugh Jackman, Laura Dern, Vanessa Kirby ed Anthony Hopkins, ‘The Banshees of Inisherin’ di Martin McDonagh con Colin Farrell e Brendan Gleeson.

“Se i festival sono finestre aperte sul mondo, la Mostra non può ignorare ciò che accade sotto i nostri occhi. Sono cose che preferiremmo non vedere, come la guerra in Ucraina o gli arresti dei cineasti in Iran: Jafar Panahi, Mohammad Rasoulof e Mostafa Aleahmad. Il festival annuncerà delle iniziative in merito perché questi eventi non sono delle bolle chiuse che non guardano la realtà”, ha sottolineato il direttore della Mostra, che ha annunciato la presenza di ‘Khers Nist (‘No Bears’) di Panahi in Concorso, girato in condizioni di clandestinità.

Al Lido sbarcheranno anche le miniserie ‘Copenhagen Cowboy’ (Netflix) di Nicolas Winding Refn e ‘Riget Exodus‘ di Lars von Trier, che saranno presentate ‘Fuori Concorso’. Nella stessa sezione anche ‘Don’t Worry Darling’ di Olivia Wilde con Florence Pugh, Harry Styles, Wilde, Chris Pine, Gemma Chan e KiKi Layne; ‘Master Gardener’ di Paul Schrader (Leone d’oro alla carriera di Venezia 79) con Joel Edgerton e Sigourney Weaver; ‘Pearl’ di Ti West (nelle sale con ‘X: A Sexy Horror Story’) con Mia Goth, ‘The Hanging Sun’ di Francesco Carrozzini con Alessandro Borghi; il documentario ‘Nuclear’ di Oliver Stone; ‘Dead for a dollar’ di Walter Hill con Christoph Waltz, Willem Dafoe e Rachel Brosnahan; il doc ‘Freedom on fire: Ukraine’s fight for freedom’ di Evgeny Afineevsky; il corto ‘Look at me’ di Sally Potter con Javier Bardem e Chris rock. “Il film di pre-apertura lo annunceremo nei prossimi giorni”, ha dichiarato Barbera.

Fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.i

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: