Featured Video Play Icon

Mastella si presenta in conferenza con il suo numero di cellulare su un foglio: “È per tutti gli italiani”

E sulle prossime elezioni il leader di Noi di Centro-Europeisti dice di temere la vittoria del centrodestra "per il suicidio politico di Letta". Ma spera anche che "i campani respingano l'assalto delle truppe longobarde, romane, lanzichenecchi, politici".

Noi siamo un partito a km 0. Il mio simbolo è Mastella Noi di Centro-Europeisti, ma voglio anche fare una cosa che non fa nessuno. Provate a far chiamare a un cittadino italiano un leader politico, non trova nessuno che risponda. Io rispondo direttamente, questo è il mio numero, 3355930411“. Clemente Mastella, leader di Noi di Centro-Europeisti, si è presentato in conferenza stampa al circolo Rari Nantes di Napoli con il suo numero di cellulare scritto su un foglio. “Chiunque in Campania, in Italia, ovunque, può chiamarmi – ha sottolineato – e io rispondo, per esigenze che riguardano i problemi di natura elettorale, o i programmi elettorali, o fatti che possono riguardare attività di natura politica. Nessun leader in Italia dà il suo numero di telefono, io do il mio numero personale“.

“SPERO CHE I CAMPANI RESPINGANO L’ASSALTO DELLE TRUPPE LONGOBARDE E ROMANE”

Il sindaco di Benevento, poi, parlando delle candidature arrivate da Roma per le prossime elezioni ha citato “un elemento di natura storica. Nel 321 a.C. la mia gente, i sanniti, respinsero i romani. Questa volta il 25 settembre 2022 spero che i campani respingano l’assalto delle truppe longobarde, romane, lanzichenecchi, politici che arrivano da noi a conquistare i nostri territori. Se ne fotteranno tutti del Mezzogiorno, dei nostri bisogni, delle nostre difficoltà. Se avessero pensato alle nostre difficoltà, un governo anche di grande espansione sul piano della politica avrebbe risolto qualcosa, invece non si è risolto nulla. Anzi, c’è il ristagno del Pnrr che sta ammazzando l’economia che sembrava risorgere nel Mezzogiorno d’Italia”.

“TEMO VITTORIA DEL CENTRODESTRA PER IL SUICIDIO POLITICO DI LETTA”

Quale sarà il verdetto delle urne? Mastella teme che “per il suicidio politico di Letta” ci sarà una vittoria del centrodestra alle elezioni del 25 settembre. “Per competere – ha detto – bisogna fare come l’Ulivo dove eravamo tutti assieme appassionatamente, anche se con difficoltà di realizzazione di impianti programmatici, ma facemmo un unico programma. Qui ci sono invece programmi distonici, si tiene dentro Fratoianni e si escludono i 5 stelle, una cosa incredibile. Questo campo larghissimo si è ridotto a un campetto nemmeno di periferia“.

fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: