danni maltempo

Maltempo a Ferrara “danni al patrimonio pubblico e privato”. In Toscana raffiche di vento sopra i 100 chilometri orari

Durante il violento nubifragio che ha investito Firenze, due alberi hanno ceduto danneggiando la linea T1 della tramvia, che attualmente è parzialmente bloccata. Lo segnala Gest, la società che governa il sistema tramviario cittadino.
bodeno-maltempo-saletti

(Foto da profilo Fb Simone Saletti)

Italia spaccata in due dal maltempo. Come annunciato da ieri sera pioggia e vento stanno interessando il nord, dove in molte regioni è stata diramata un’allerta gialla, mentre il sud è avvolto da una cappa di calore. In Liguria e Emilia-Romagna paura per delle trombe d’aria che hanno causato numerosi danni.

Nel levante ligure tra le 7 e le 8 della mattina si sono registrati 20 millimetri di pioggia in 5 minuti. E ancora trombe d’aria, qualche tetto scoperchiato, alberi caduti, danni agli stabilimenti balneari tanto da aver bloccato la linea ferroviaria a Chiavari in entrambe le direzioni, a causa del materiale precipitato sui binari. A comunicarlo la sala della Protezione civile della Regione Liguria che da ieri sera è in presidio continuativo e in collegamento con i territori e che ha invitato i cittadini a prestare la massima attenzione negli spostamenti.

L’allerta gialla emanata ieri sera a mezzanotte è previsto finisca alle 15, ma si è in attesa degli aggiornamenti che verranno comunicati prima della scadenza. La sala della Protezione civile è in presidio permanente e in contatto con tutti i territori. E “massima prudenza” la consiglia anche il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. “Fortunatamente- scrive su Facebook- al momento nessuna persona risulta ferita. Vi tengo aggiornati e come sempre potete seguire le notizie in tempo reale sui canali social di Regione Liguria”.

IN LIGURIA CHIUSA STATALE 432, ANCHE DANNI A OSPEDALI

A causa della caduta di alberi e rami sulla carreggiata, la strada statale 432 “della Bocca di Magra” è provvisoriamente chiusa al traffico per un tratto di circa 1 chilometro all’altezza di Marinella di Sarzana (La Spezia). La circolazione è temporaneamente indirizzata sulla statale 1 Via Aurelia. Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità e per ripristinare la circolazione il prima possibile.

Intanto, al pronto soccorso di Lavagna (Genova) si sono presentate 15 persone con traumi leggeri e diversi subiti nel tentativo di proteggere le proprie auto o da caduta accidentale, senza necessità di alcun ricovero. Lo stesso ospedale ha riportato danni, come riferisce la Direzione Asl4 in una nota: problemi di allagamenti in portineria e agli accessi, in via di risoluzione per quanto riguarda ripristino del funzionamento delle relative apparecchiature.

All’ospedale di Sestri Levante, invece, vetri rotti a piano terra e primo piano lato sud ovest e danneggiamento arredi esterni area farmacia e magazzini dal lato sud (morgue). Sono state implementate le squadre e i giri di monitoraggio interne h24 oggi e domani negli ospedali di Lavagna e Sestri Levante.

bodeno-maltempo-saletti

TROMBA D’ARIA E DANNI A BONDENO,

Il maltempo ha flagellato anche Bodeno, in provincia di Ferrara. Grossi alberi sradicati, tetti volati via, strade bloccate, danni ad auto ed edifici sono le conseguenze. “Che tromba d’aria incredibile. Mai visto uno scenario simile a Bondeno”, scrive su Facebook il sindaco Simone Saletti. Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, parla di “danni al patrimonio pubblico e privato” e segnala che già ieri sera è stata attivata la Protezione civile regionale. Da parte di Bonaccini anche l’impegno ad effettuare un sopralluogo nella cittadina ferrarese nella mattinata di oggi.

A Ferrara città, invece, sempre ieri sera “una gru è caduta su alcune villette a schiera a Boara”, riferisce il sindaco Alan Fabbri: “Nessun ferito”, spiega il primo cittadino, aggiungendo che dopo l’incidente i soccorsi sono arrivati sul posto “per le operazioni di evacuazione e di controllo degli appartamenti”. L’amministrazione è pronta a “trovare una soluzione immediata alle famiglie”, assicura Fabbri.

VOLONTARI IN AZIONE

Tornando a Bondeno, il territorio è stato “profondamente colpito da un anomalo temporale”, racconta ancora Saletti, escludendo in base alle prime verifiche feriti e vittime. Nella nottata, ricostruisce Saletti, oltre alla Protezione civile sono intervenuti anche “tantissimi volontari”, squadre dei Vigili del fuoco da diversi comandi di molte province, delle forze dell’ordine e dell’Enel. Queste ultime, in particolare, hanno avviato l’installazione di quattro generatori per compensare il danneggiamento di molte linee elettriche, spiega sempre il sindaco.

DANNI A FERRARA

Senz’altro si può parlare di “ingenti danni”, aggiunge Saletti, segnalando che da oggi sarà attivo un indirizzo email dedicato per le segnalazioni di questo genere. Saletti riferisce anche di aver parlato telefonicamente sia con Bonaccini che con l’assessora regionale alla Protezione civile, Irene Priolo, che “hanno garantito il massimo supporto dell’Emilia-Romagna” a Bondeno.

“Fa male vedere ridotta così Bondeno”, commenta Fabbri, che è nato proprio nel comune ferrarese e lo ha guidato da sindaco tra il 2009 e il 2015: “A causa di un downburst o di un tornado, a detta di alcuni siti specializzati, sia la zona centrale che quella industriale è stata devastata”. Una situazione “grave”, ha scritto ieri sera Fabbri. A Bondeno si è abbattuto “un evento meteo estremo”, scrive sempre su Facebook l’assessora Priolo.

SINDACO FERRARA: “EMILIA-ROMAGNA RICONOSCA LO STATO DI CRISI”

Alla luce dei danni provocati ieri sera dal maltempo che ha colpito il ferrarese, in Emilia-Romagna, “faremo pervenire alla Regione il censimento con la conta complessiva dei danni. Sollecitiamo alla Regione, insieme al sindaco di Bondeno, il territorio più colpito, il riconoscimento dello stato di crisi regionale“. Lo dichiara il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, in una nota.

La Regione “proclami e attivi lo stato di emergenza a cauasa del maltempo per la zone del ferrarese colpite dalla tromba d’aria”, dice intanto il capogruppo della Lega in viale Aldo Moro, Matteo Rancan: “Bene l’attivazione della Protezione civile, in questo momento servono atti concreti a sostegno delle famiglie e delle attività agricole e commerciali colpite. La Giunta attivi lo stato di emergenza regionale per i territori colpiti così duramente dal maltempo nelle ultime ore”. A Ferrara, intanto, “sono in corso sopralluoghi per la verifica e la quantificazione dell’entità dei danni. Il vicesindaco Nicola Lodi, assessore delegato alla Protezione civile- riferisce il Comune- questa mattina era a Boara dove una gru è crollata su alcune villette a schiera”. Due gli appartamenti inagibili.

IL LAVORO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Dichiara Lodi: “Siamo nella prima fase emergenziale. Alle famiglie, a cui va tutta la nostra vicinanza, sono state messe a disposizione camere di albergo. Ringrazio la Protezione civile, la Polizia locale e tutte le forze dell’ordine per il lavoro straordinario e senza sosta che, dalle prime segnalazioni, stanno mettendo in campo per dare supporto alla popolazione”. Il vicesindaco invita i cittadini che abbiano riscontrato danni a contattare i Vigili del fuoco, impegnati in queste ore nel censimento delle conseguenze del violento temporale di ieri sera e nella certificazione dell’inagibilità degli edifici colpiti.

“Sollecitiamo in particolare, e con urgenza- sottolinea il sindaco Fabbri- le segnalazioni relative, in primis, alle persone con fragilità, che hanno priorità nell’assistenza”. In base alle verifiche avviate già ieri sera, “l’impatto devastante dell’ondata straordinaria di maltempo è stato notevole“, afferma Fabbri.
Questo vale anche i “danni ingenti causati all’agricoltura: interi raccolti sono compromessi- segnala il primo cittadino di Ferrara- e questo, in un momento già difficilissimo per l’economia agricola, è un colpo durissimo. Siamo al fianco degli agricoltori e pronti a fare la nostra parte affinché siano fornite loro, tramite la Regione Emilia-Romagna, risposte concrete e rapide”. Il sindaco di Ferrara, inoltre, esprime un pensiero alla popolazione di Bondeno: “Fa male vedere le immagini dei danni. Sono in costante contatto col sindaco Simone Saletti, a cui va la mia vicinanza e tutto il nostro supporto. Restiamo uniti per fronteggiare anche questa emergenza”.

ANCORA ALLERTA TEMPORALI FORTI IN EMILIA-ROMAGNA PER DOMANI

E anche domani, in Emilia-Romagna si prevedono “condizioni favorevoli allo sviluppo di temporali forti, con possibili effetti e danni associati, più probabili tra la notte ed il mattino sulle pianure settentrionali e sul settore orientale”. Lo annuncia, con un’allerta gialla valida dalla mezzanotte, Arpae.

IN TOSCANA VENTI SOPRA 100 CHILOMETRI ORARI, ALBERI CADUTI

“Con la sala operativa stiamo seguendo la forte perturbazione che sta attraversando la Toscana con raffiche di vento sopra i 100 chilometri orari. Il sistema regionale di Protezione Civile è attivo e sono già in corso interventi in varie Province per cadute di alberi e messa in sicurezza”, spiega il presidente della Regione, Eugenio Giani, attraverso i propri canali social.

UN ALBERO CADE SU TRAM A FIRENZE, ‘NON RISULTANO FERITI’

Maltempo anche a Firenze. Durante il violento nubifragio che ha investito Firenze, due alberi hanno ceduto danneggiando la linea T1 della tramvia, che attualmente è parzialmente bloccata. Lo segnala Gest, la società che governa il sistema tramviario cittadino.

Il primo albero è caduto nel parco delle Cascine “a causa del forte vento” e ha investito un tram danneggiando il pantografo e interrompendo l’alimentazione della linea elettrica. “Il mezzo investito dal crollo delle piante è stato evacuato e non risultano feriti tra i passeggeri”, si spiega.

Il secondo albero ha danneggiato la linea elettrica all’altezza della fermata Strozzi-Fallaci. “Le squadre Gest sono sul posto per verificare i danni e per tentare di ripristinare la linea elettrica danneggiata nel più breve tempo possibile”. Il servizio sulla linea è garantito solo nei tratti tra villa Costanza a Batoni e da Leopoldo a Careggi. Un servizio di bus-navetta sostituirà la tramvia nel tratto Batoni-Leopoldo. Sulla linea T2 il servizio è regolare ma Gest avverte “che sono possibili ripercussioni a causa del maltempo in atto”.

Fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: