Rissa tra gli invitati alla festa della Prima Comunione, interviene la polizia

C’è voluto l’intervento della Polizia di Stato di Siena per sedare una lite scaturita tra gli invitati ad
una festa di Comunione.

Ieri sera, domenica 29 maggio, alla Sala Operativa della Questura di Siena è giunta la segnalazione di
un trambusto tra gli avventori di un locale senese. I poliziotti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, giunti sul posto, si sono dovuti però impegnare per calmare gli animi, alquanto
esarcerbati, di alcuni invitati ad un ricevimento per una comunione, una trentina di persone circa.

Il gestore del locale aveva predisposto i tavoli all’esterno, preparando il necessario per la festa; durante lo svolgimento, però, probabilmente a causa di abusi di bevande alcoliche da parte di alcuni invitati, si è creato il caos.

Sono volate parole grosse, spintoni: uno degli avventori, in particolare, come constatato dagli agenti, in evidente stato di ebbrezza alcolica, dopo aver iniziato ad inveire animatamente contro la sua ragazza per un accesso di gelosia, ha continuato nei suoi eccessi sfogandosi contro ciò che trovava intorno, rovesciando alcuni tavolini del locale innescando, così, un generale trambusto.

Gli agenti, dopo aver ristabilito la calma, lo hanno quindi sanzionato per il suo evidente e molesto stato di ubriachezza, limitando i danni alla struttura.