Nuova ambulanza per la Misericordia. Ma niente festa: i soldi vanno per l’Ucraina

La Misericordia di Poggibonsi ha una nuova ambulanza. Ma dopo il taglio del nastro è stato scelto di effettuare semplicemente la Benedizione- E quanto risparmiato per la festa andrà in solidarietà al popolo ucraino

La Misericordia di Poggibonsi è da oltre 140 anni al servizio dei bisognosi e per continuare a farlo al meglio rinnova continuamente il parco autoveicoli, strumento indispensabile per la propria missione. E’ in quest’ottica che è stata inaugurata una nuova ambulanza di primo soccorso.

L’arrivo di un nuovo veicolo è sempre motivo di grande festa, ma gli animi di chi è abituato ad aiutare i bisognosi non possono essere oggi sereni come in situazioni analoghe del passato.

«E’ stata una cerimonia semplice, senza nessun seguito conviviale -a parlare è il Governatore della Misericordia Vallis Berti– sia per il periodo quaresimale che stiamo vivendo, sia per lo spettro di questa pandemia che ancora non ci lascia del tutto tranquilli. Ma in particolare per riservare un pensiero al popolo ucraino che sta vivendo momenti drammatici per fame, freddo, per la perdita dei loro cari, per le separazioni dai familiari che subiscono in particolare i bambini e le persone anziane. In questa situazione, così tragica, abbiamo ritenuto doveroso rinunciare al tradizionale convivio, destinando l’importo originariamente stanziato ad un ulteriore intervento economico a favore del popolo ucraino».

«A questo proposito – continua – voglio ricordare che presso la Misericordia continua la raccolta di prodotti alimentari e generi di prima necessità, in particolare per i bambini. Esprimo la più sincera gratitudine e riconoscenza a tutti i nostri soci e a quei concittadini che, sia con le loro offerte, sia destinandoci il 5xmille hanno contribuito in maniera significativa all’acquisto dell’ambulanza. Questo tangibile segno di vicinanza al nostro sodalizio -conclude Berti- ci incoraggia e ci sprona a proseguire nella nostra missione che è quella di portare aiuto a chiunque è nel
bisogno».

«L’inaugurazione di un nuovo automezzo -sottolinea Damiano Lusini, consigliere responsabile parco automezzi ed attrezzature di soccorso della Misericordia– è un momento importante non solo per la nostra confraternita, ma per tutta la comunità poggibonsese. Soprattutto in questi ultimi anni in cui è cresciuta la necessità di avere ambulanze e mezzi per i trasporti sociali sempre più efficienti e sicuri per i volontari e soprattutto per coloro che usufruisconmo dei nostri servizi».

La nuova ambulanza d’emergenza, che ha ricevuto la Benedizione del correttore don Renato Rotellini al termine della S. Messa domenicale delle 11,30, va a sostituirne una del 2007 con oltre 370mila km che a breve verrà alienata.

#misericordia #poggibonsi #ambulanza #ucraina