Tenta la truffa dello specchietto, ma gli va male: la vittima è un carabiniere. Denunciato 40enne valdelsano

Ha tentato la classica truffa dello specchietto, ma gli è andata male. La vittima era un carabiniere e il truffatore è stato smascherato e denunciato. Si tratta di un 40enne, originario di Venezia, ma residente in Valdelsa dove aveva preso a mettere in atto le proprie scorribande tra Poggibonsi e Volterra.

Da qualche tempo i carabinieri della Compagnia di Poggibonsi davano la caccia ad una Golf bianca il cui conducente si aggirava per il territorio truffando i cittadini con la simulazione di un finto urto fra autovetture in marcia: l’ormai nota “tecnica dello specchietto”.

Provocava, con un piccolo oggetto lanciato dal finestrino, una botta alla carrozzeria del malcapitato di turno facendolo accostare accusandolo del danno allo specchietto esterno, già piegato ad arte. Molti, spesso anziani intimoriti dall’uomo ma anche preoccupati per le conseguenze assicurative e (a volte) familiari, decidevano di pagare sul posto cifre anche spropositate, di qualche centinaio di euro.

Questa volta la vittima è stato un giovane carabiniere in servizio in un’altra regione che, libero dal servizio, transitava sull’Autopalio. Durante un sorpasso ha sentito una botta strana e subito dopo un uomo su una Golf bianca fargli ripetutamente cenno di fermarsi indicando lo specchietto storto.

Il militare ha però prontamente avvisato i colleghi e subito una gazzella dell’aliquota radiomobile si è messa sulle tracce del malvivente intercettandolo all’uscita autostradale di Poggibonsi Nord. Nel giro di 15 minuti dalla telefonata, il truffatore era già stato portato in caserma.

Dopo un’accurata perquisizione della vettura sono stati recuperati numerosi pomelli dei fornelli da cucina in plastica utilizzati per colpire le auto delle vittime prescelte.

L’uomo alla guida, con numerosissimi precedenti simili e fogli di via da comuni di tutta Italia è stato denunciato per tentata truffa alla Procura della Repubblica di Siena. I carabinieri, servendosi anche di una nuova normativa del codice della strada, gli hanno sequestrato ai fini della confisca la vettura perché ritenuta mezzo con il quale perpetrare continuamente il reato.

#truffa #specchietto #carabiniere #denunciato