Dalle farmacie comunali di Certaldo 1.000 euro di medicinali per l’Ucraina

Medicinali per mille euro in dono per la popolazione ucraina, alle prese con le conseguenze del conflitto che sta interessando la sua terra. Sono quelli donati dalle Farmacie Comunali di Certaldo e raccolti dalla Misericordia locale, guidata dal governatore Salvatore Palazzo.

La preziosa donazione è stata compiuta, alla Farmacia comunale di viale Matteotti, nella mattinata di oggi, venerdì 11 marzo 2022, alla presenza del sindaco di Certaldo Giacomo Cucini, degli assessori comunali Benedetta Bagni e Clara Conforti e dello stesso governatore Palazzo, presente insieme a un giovane volontario della Misericordia locale.

Gli scatoloni contenenti il necessario per aiutare i tanti profughi costretti ad abbandonare l’Ucraina sono stati caricati su un mezzo della Misericordia certaldese per essere poi consegnati al centro di raccolta organizzato dall’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, a Empoli.

“Non possiamo che ringraziare le nostre farmacie comunali per la sensibilità dimostrata di fronte alla situazione drammatica che tante persone, di ogni età, stanno vivendo – sottolineano il sindaco Cucini e l’assessore Bagni, che tra le sue deleghe ha anche quella a Pace e cooperazione – Essere vicini a chi sta soffrendo le conseguenze della guerra è un dovere di tutti e mettere a disposizione medicinali, rispondendo all’appello internazionale, significa garantire cure e assistenza a chi non ha più niente”.

Si ricorda che, nei giorni scorsi, la Protezione civile dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa ha attivato un primo centro di ascolto a cui possono rivolgersi i cittadini ucraini residenti nel territorio. I contatti ai quali rivolgersi sono lo 0571 930889, lo 0571 9803292 e la mail ucraina@empolese-valdelsa.it . Il centro di ascolto è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30. L’attività viene svolta in collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio.

#aiuti #ucraina #guerra #certaldo #misericordia #circondario #empoli #farmacia #comunale