Al Politeama Giovanni Sollima, solista e concertatore con l’ORT

Dopo l’anteprima dello scorso dicembre con il Concerto di Natale, al via la nuova stagione concertistica del Teatro Politeama di Poggibonsi con l’attesissimo concerto di Giovanni Sollima solista e concertatore con l’ORT. Il celebre violoncellista presenta una produzione unica che parla della Sicilia, sua terra natale, e della sua famiglia, composta da musicisti e compositori, come il padre Eliodoro Sollima e lo zio del padre Francesco Pulizzi: tre generazioni a confronto, animate sul palco dall’Orchestra della Toscana guidata dallo stesso Sollima al timone del suo violoncello Francesco Ruggeri (Cremona, 1679).

Sollima non è solo un violoncellista di fama internazionale e compositore italiano più eseguito nel mondo: i suoi concerti sono vere e proprie esperienze travolgenti di spettacolo, in cui il violoncello diventa protagonista della stessa performance e Sollima il suo burattinaio visionario. Si diverte a fargli assumere identità differenti fino a stravolgerne la fisionomia, così il suo compagno prende vita, recita, canta, danza, piroetta, volteggia a occhi bendati su una fune sospesa nel vuoto, si sperimenta nei salti mortali. E questo succede allo stesso modo quando Sollima suona pezzi suoi o se si confronta con il repertorio tradizionale. Del resto come potrebbe essere diversamente per uno che ha messo su uno squadrone di cento violoncelli con cui occupare strade e piazze (I Cento Cellos, fondati con Enrico Melozzi nel 2012), o che gira il mondo talvolta in compagnia di un violoncello di ghiaccio?

Il programma di sala prevede: Eliodoro Sollima / Aria, per violoncello e archi, Eliodoro Sollima / Nenia e Recitativo, per violoncello e archi, Giovanni Sollima / Fecit Neap. 17 (2012), Eliodoro Sollima / Divertissements de vieillesse n.2 per violoncello e fiati, Francesco Pulizzi / Quartetto in la maggiore (versione per orchestra d’archi di Giovanni Sollima). In questo programma Giovanni Sollima offre il suo concerto per violoncello e orchestra Fecit Neap 17, dove mixa memorie del barocco napoletano ad atmosfere orientali, ma soprattutto rende omaggio all’arte di colui che l’ha svezzato alla musica: suo padre Eliodoro Sollima (scomparso nel 2000), per quasi quarant’anni docente di composizione al Conservatorio di Palermo. Inoltre, restando nella sua Sicilia, presenta un inedito, la sua versione per archi di un Quartetto datato 1908 di Francesco Pulizzi, zio di Eliodoro, compositore marsalese di fine Ottocento riscoperto di recente.

Biglietti singoli (13,00/10,00 euro) sonodisponibili in prevendita presso le casse dei teatri nei giorni e negli orari suddetti, prevendite on-line sul sito www.politeama.info. Oltre ai biglietti è possibile acquistare l’abbonamento a tutta la stagione concertistica che proseguirà il 16 marzo con  l’ORT diretta da Ryan McAdams con Pietro De Maria al pianoforte, il 12 aprile Concerto di Pasqua con Donato Renzetti direttore. Il 16 maggio a dirigere l’ORT Erina Yashima con Stefan Milenkovich al violino.

Informazioni su spettacoli, concerti, biglietti e abbonamenti su www.politeama.info o telefonando al numero 0577-983067 in orario cinema.

La stagione concertistica si inserisce nella stagione teatrale congiunta è organizzata dai Comuni di Certaldo, Colle di Val d’Elsa  e Poggibonsi, dalla Fondazione Elsa – Culture comuni, dall’Azienda speciale Multiservizi di Colle di Val d’Elsa e dalla Società GrandeSchermo. Tra gli sponsor della stagione Chiantibanca, Unicoop Firenze.

#sollima #stagioneconcertistica