29enne litiga con un uomo, lo insegue, gli spacca la porta di casa e scappa. Ma viene arrestato

Era completamente fuori di testa il 29enne che prima ha litigato con un uomo poi lo inseguito fin sotto casa dove gli ha spaccato il portone d’ingresso del condominio nel tentativo di entrare Poi è scappato ma è stato fermato dai carabinieri che lo hanno arrestato.

Il rocambolesco episodi è accaduto a Montaione, ieri mattina (20 febbraio). I militari della locale stazione Carabinieri hanno arrestato un 29enne marocchino, che in preda ad una alterazione psicofisica, ha prima litigato con un altro cittadino straniero e dopo lo ha inseguito sino a casa tentando di accedervi rompendo una porta a vetri condominiale. Poi è fuggito.

All’arrivo dei militari, allertati dai condomini e da alcuni cittadini, il marocchino è stato fermato e ha opposto strenua resistenza al controllo, per poi essere infine arrestato per violazione di domicilio aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Per fortuna nessuno ha riportato lesioni.

Per il suo stato di grave alterazione, su richiesta dei militari, il 29enne è stato visitato dai sanitari del 118 che hanno deciso per un suo ricovero precauzionale presso l’ospedale di Empoli dove è stato piantonato dai militari della Compagnia di Empoli per poi essere accompagnato stamani mattina, presso il Tribunale di Firenze per essere giudicato con rito direttissimo Qui è stato convalidato l’arresto e disposta la custodia cautelare in carcere. Il processo è stato fissato per il 7 marzo.

Il marocchino, inoltre, è stato anche deferito, in stato di libertà in quanto irregolare sul territorio nazionale e recidivo, poiché già deferito, per il medesimo reato e dal medesimo Reparto lo scorso 27 gennaio. La sua posizione, adesso al vaglio è attualmente pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità a suo carico sarà vagliata nel corso del successivo processo, ove non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in suo favore.

Fine settimana di droga nei boschi dell’Empolese-Valdelsa

Quello appena trascorso è stato un fine settimana nel quale i carabinieri della Compagnia di Empoli hanno intensificato in maniera particolare i controlli sul territorio Empolese-Valdelsa.

A Fucecchio i militari della locale stazione hanno segnalato alla Prefettura di Firenze un 32enne che è stato controllato in quella Via Provinciale Romana Lucchese, frazione Vedute, area boschiva delle Cerbaie alla guida della propria autovettura e trovato in possesso di 5 grammi di marijuana, con conseguente ritiro della patente di guida.

Sabato 19 febbraio, sempre a Fucecchio, con il rafforzamento dei controlli nell’area boschiva delle “Cerbaie” anche con l’ausilio di una unità cinofila antidroga del Nucleo Carabinieri di Firenze, i militari hanno:

  • segnalato alla Prefettura di Firenze un 27enne che è stato fermato e controllato in quella Via Pesciatina alla guida della propria autovettura e trovato in possesso di 0,25 grammi di cocaina, con conseguente ritiro della patente di guida;
  • segnalato alla Prefettura di Firenze una 37enne che è stata fermata e controllata in quella Via del Forrone alla guida della propria autovettura e trovata in possesso di 0,45 grammi di cocaina, con conseguente ritiro della patente di guida;
  • segnalato un giovane residente nell’Empolese – Valdelsa che, fermato e controllato in quell’area boschiva, è risultato inottemperante alle prescrizioni impostegli dall’autorità giudiziaria, essendo sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza;
  • nella notte del 20 febbraio, a Vinci, i militari della locale Stazione hanno segnalato alla Prefettura di Firenze un 21enne che è stato fermato e controllato in località Petroio e trovato in possesso di 0,23 grammi di cocaina;

#montaione #lite #carabinieri #cocaina #droga #empoli #fucecchio #vinci #valdelsa