Minaccia con un bastone il titolare di una ditta di Poggibonsi che lo aveva lasciato senza stipendio

Il Questore di Siena, Pietro Milone

Ha minacciato con un bastone il titolare di una ditta di Poggibonsi dove lavorava e che lo aveva lasciato senza stipendio per le difficoltà economiche dell’azienda.

Prima ha impedito ai colleghi di entrare in azienda, dal momento che aveva chiuso il cancello della fabbrica con un lucchetto. Poi se l’è presa col titolare, minacciandolo con un bastone, per una questione di soldi. L’operaio, un uomo di 48 anni è stato denunciato dalla Polizia di Stato.

L’episodio è avvenuto ieri mattina, 14 febbraio, alle 7.30 circa. Alcune segnalazioni sono arrivate alla Sala operativa
della Questura di Siena per una richiesta d’intervento a Poggibonsi. I poliziotti del Commissariato di pubblica Sicurezza locale della cittadina valdelsana, si sono immediatamente portati nella zona industriale dei Fosci, presso una ditta di magazzinaggio e imballo conto terzi, dove uno dei dipendenti, un cittadino nigeriano, aveva chiuso con un lucchetto il cancello d’ingresso principale impedendo di fatto l’accesso al lavoro degli altri.

Dai primi accertamenti svolti è emerso che il suo era un gesto dimostrativo dovuto al mancato pagamento dello stipendio da parte del titolare. I poliziotti hanno anche appurato che poco prima del loro arrivo l’uomo aveva minacciato il titolare con un bastone trovato nei pressi del cancello, calmandosi poco dopo grazie anche
all’intervento della moglie del titolare.

Gli agenti, hanno intimato allo straniero, regolarmente soggiornante sul territorio nazionale, di sbloccare il cancello, ordine da lui eseguito immediatamente. Da quanto appreso con le prime indagini l’azienda versa in difficoltà economiche da qualche mese. In seguito all’accaduto, effettuati i necessari riscontri, il dipendente è stato denunciato per minacce aggravate.

#poggibonsi #operaio #minaccia #titolare #bastone #ditta #poliziadistato #stipendio