Denunciato amministratore di condominio: gli scarichi finivano nel terreno

A Montespertoli i carabinieri forestali hanno denunciato la società che amministra un condominio per gestione illecita di rifiuti speciali e inosservanza di ordinanza comunale. I reflui prodotti tracimavano fuori dalla vasca, sversando sui terreni vicini.

Sono stati i militari della stazione carabinieri forestale di Tavarnelle Val di Pesa ad essere venuti a conoscenza di un fenomeno di cospicuo ruscellamento di materiali maleodoranti in un terreno in località Oreto del Comune di Montespertoli.

Effettuati gli accertamenti del caso, hanno appurato che si trattava della fuoriuscita delle acque reflue domestiche di un condominio, accumulate nella vasca del depuratore non in funzione per mancato adeguamento dello scarico. I reflui si erano accumulati ed erano fuoriusciti dalla vasca, percolando sui terreni circostanti.

I reflui non più gestiti dal depuratore dovevano, secondo l’ordinanza comunale, essere gestiti in via temporanea, in attesa dei lavori di adeguamento del depuratore, in maniera alternativa, attraverso lo smaltimento dei rifiuti mediante autobotte.

Dagli accertamenti compiuti dai Carabinieri forestali, è apparso evidente che lo smaltimento non è avvenuto o comunque non è avvenuto in maniera sufficiente da evitare la tracimazione.

Sono in corso campionamenti da parte di Arpat per valutare la natura pericolosa o meno del rifiuto prodotto.

E’ stata segnalata all’autorità giudiziaria la società amministratrice del condominio per aver effettuato una gestione illecita di rifiuti classificati come speciali e per inosservanza dell’ordinanza comunale.

#montespertoli #rifiuti #condominio #amministratore #scarichi #carabinieri #forestale #toscana