Ucraina, tensione alle stelle. Farnesina: “Italiani lascino il paese”

MILANO – Gli italiani via dall’Ucraina. Questo il messaggio della Farnesina che, a causa delle crescenti tensioni con la Russiaha invitato i circa 2mila italiani presenti nel paese a lasciare al più presto l’Ucraina. La stessa decisione era già stata presa da Germania, Olanda e Spagna. Gli Stati Uniti, intanto, hanno completato il ritiro delle proprie truppe e chiuso l’ambasciata di Kiev.

La giornata era iniziata con le parole del segretario di Stato Usa, Anthony Blinken, che, in conferenza stampa dalle Fiji, aveva parlato di “segnali molto preoccupanti di un’escalation della Russia“. In seguito, un lungo colloquio telefonico tra lo stesso Blinken e l’omologo russo, Sergej Lavrov, si è concluso con un nulla di fatto e l’accusa di Lavrov a Usa e Ue di “aver ignorato le richieste russe”.

A colloquio telefonico anche il presidente Russo, Vladimir Putin, e quello francese, Emmanuel Macron. Stando a quanto reso noto dall’Eliseo, i due capi di stato si sono parlati per oltre un’ora e quaranta. Macron avrebbe detto a Putin che “un dialogo sincero è incompatibile con l’escalation”. Nel tardo pomeriggio invece il presidente russo ha avuto un nuovo colloquio di oltre un’ora con il presidente Usa Joe Biden.

«Agenzia DiRE» «www.dire.it»

#ucraina #russia #guerra #biden #putin #kiev