Bosco deturpato da una pista, segnalato il proprietario e multa di 2.700 euro

Ha realizzato una pista e deturpato in maniera permanente un bosco. Sono stati i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Empoli (FI) ad aver eseguito una serie di accertamenti nel Comune di Gambassi Terme (FI) all’interno di un’area boscata, constatando la realizzazione di movimenti terra e trasformazione del bosco.

In particolare era stata realizzata una pista tramite abbattimento e sradicamento di piante e creazione di scarpate create a monte e a valle, che ha interessato una superficie di fustaia mista di conifere e latifoglie per una superficie di 287 metri quadrati e la trasformazione di un’area assimilata a bosco per una superficie di circa 830 metri quadrati.

Su questa area è stata eseguita una riprofilatura e arretramento della scarpata con asportazione di terra. E’ stata anche eseguita una ulteriore trasformazione di un’area assimilata a bosco per una superficie di circa 2.148 metri quadrati, realizzando una nuova scarpata con un notevole riporto di terra.

Questi interventi hanno determinato una trasformazione permanente di suolo inedificato.

I terreni risultavano concessi in affitto al titolare di una azienda agricola che veniva dunque segnalato all’autorità giudiziaria per aver eseguito i lavori di trasformazione del bosco, bene vincolato, in assenza di autorizzazione paesaggistica, prevista dal Codice del paesaggio e di trasformazione del suolo inedificato con lavori di riprofilatura del pendio e arretramento della scarpata, nonché di realizzazione di una scarpata con notevole riporto di terra, in assenza del permesso a costruire, previsto dal Testo Unico dell’edilizia.

I militari eseguivano ulteriori accertamenti tecnici per quantificare le piante abbattute e calcolare il danno al soprassuolo, che hanno portato a redigere anche una sanzione amministrativa per un importo di 2.771 euro, per la trasformazione del bosco e il movimento terra, in violazione della normativa forestale toscana.

#bosco #empoli #gambassi #detepuramento #carabinieri #forestale