Chiude Urbano Bruni, un’altra attività che cessa dopo 73 anni

Renzo Bruni

Dopo 73 anni chiude il negozio di motocicli Urbano Bruni. Vera istituzione per gli appassionati di moto, rivenditore di moto e bici ma anche officina di riparazioni, ha caratterizzato la passione per pistoni, bielle e carburatori per generazioni di poggibonsesi.

Il primo negozio era in via Senese, aperto nel 1949. (foto 1 e 2 della galleria). Poi in trasferimento un cima a via Montenero, nello slargo che il “senso unico” forma con via Trento.

E lì è rimasto fino a qualche giorno fa quando Renzo Bruni, il figlio di Urbano ha deciso di chiudere l’attività.

«La decisione è maturata perché oggi la crisi si fa sentire, i tempi sono cambiati. Il mercato è dettato dai grossi negozi che riescono a essere competitivi con prezzi e con l’offerta di moto».

Inoltre, «a questo si aggiunge il fatto che avevo raggiunto quota 100 per la pensione. Continuare a lavorare avrebbe significato far slittare a chissà quando la pensione. E quindi ho scelto di chiudere».

La scelta è stata certamente sofferta per Renzo Bruni che ha 62 anni . «Ma non si può certo andare avanti a vendere qualche candela ogni tanto, gli incassi sono diminuiti notevolmente. Il mondo è cambiato, ai giovani interessano sempre meno le moto e chi compra lo fa dopo aver visto su internet».

Adesso «che il mercato è cambiato, mio figlio si metterà a vendere accessori personalizzati su internet».

Dunque, dopo 73 anni chiude un’altra attività come avevamo denunciato in un nostro servizio.

#moto #biciclette #urbano #attivita #chiusura #negozi