Ripartono i lavori in via Sangallo, doppio senso di marcia dalla rotonda verso via Sant’Anna

Dopo lo stop per problemi a reperire materiale, riprendono i lavori in via Sangallo dove l’intervento per la realizzazione della ‘zona 30’ e della pista ciclabile era stato sospeso alla fine del mese di dicembre per corrispondere ad esigenze manifestate dall’impresa. Esigenze legate, in particolare, alla difficoltà di approvvigionamento di alcuni materiali da costruzione.

«Il cantiere riprende il suo corso – dice il sindaco David Bussagli – prima di tutto con le operazioni di completamento del primo tratto interessato dai lavori, ovvero quello da via Senese a via Gracco del Secco.  La ditta procederà quindi con le altre fasi fino alla completa realizzazione di questo intervento di riqualificazione».

L’intervento viene eseguito sulla base di un cronoprogramma dell’impresa che prevede la realizzazione dei lavori per blocchi funzionali. Per cui si procede su un tratto e una volta completato e restituito all’uso delle persone, si avviano i lavori su un nuovo tratto con demolizioni, ricostruzioni, pavimentazione architettonica in cemento e restituzione, dopo i tempi di maturazione, alla comunità. 

Proprio sulla pavimentazione architettonica e in particolare sui pigmenti colorati, che riguardano tutto il progetto, si sono riscontrate le difficoltà di approvvigionamento, manifestate dalla ditta e che non avevano consentito di completare i lavori avviati. Da lunedì 31 gennaio i lavori potranno riprendere.

Per consentire le operazioni necessarie, in sicurezza, a completare l’intervento, nel tratto in questione (via Senese-via Gracco del Secco) sarà attuato un restringimento di carreggiata che rende necessaria l’introduzione di alcune modifiche temporanee alla mobilità. In particolare, in questo tratto, il transito sarà vietato ai mezzi pesanti e sarà quindi contestualmente e temporaneamente introdotto un doppio senso di circolazione dalla rotonda di via Senese al civico 140 esclusivamente riservato al transito in entrata e in uscita dei mezzi pesanti diretti alle attività delle zona. (Un doppio senso di marcia come già aveva ipotizzato il nostro giornale quando spuntò la rotonda ndr)

«Con l’avanzamento del cantiere sarà necessario introdurre altre puntuali variazioni alla mobilità, che ci adopereremo a monitorare per meglio gestire l’evoluzione di questo intervento – dice il sindaco – Un lavoro complesso che si pone l’obiettivo di valorizzare tutta la via rendendola più vivibile e anche più attrattiva.  Un intervento pubblico che sarà motore di una operazione più vasta di rigenerazione dell’area per come progettata negli strumenti urbanistici».

#viasangallo #poggibonsi #lavori #ciclabile