Variante Omicron: meno grave perché colpisce più la gola rispetto ai polmoni

Maggiore trasmissibilità della variante Omicron, ma minore possibilità di ricovero. Lo dice il risultato di una ricerca.

Omicron attacca soprattutto le vie respiratorie superiori. Lo indica l’esito di sei diverse ricerche ancora da confermare. Maggiore possibilità di trasmissione, ma minore gravità della malattia. Alcune ricerche evidenziano la capacità della variante di sfuggire alla protezione immunitaria fornita da due dosi di vaccino.

La variante Omicron si replica soprattutto nelle vie respiratorie superiori, ciò ha come conseguenza una maggiore trasmissibilità, ma non attaccando i polmoni, risulta meno mortale.

I sintomi risultano meno gravi di quelli riscontrati con altri ceppi di Covid. Un gruppo di ricerca in virologia molecolare dell’Università di Liverpool ha pubblicato il 26 dicembre i risultati di uno studio secondo cui Omicron avrebbe una carica virale più bassa e episodi di polmonite meno gravi.

 Il tempo di incubazione, secondo diversi studi, con Omicron sembra ridotto a 3 giorni, rispetto ai 4-6 giorni della Delta. Uno studio preliminare sudcoreano indica che Omicron ha un tempo di generazione (il tempo tra due contagi in una catena di trasmissione) di 2,2 giorni, rispetto ai 3,3 di Delta.

#Omicron #Covid #Delta

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: