Stazione meteo in tasca: il dispositivo mobile che nasce nel Chianti

Il meteo in tasca. Sapere se farà caldo, se ci sarà la neve nel posto scelto per la vacanza o pioverà dove ci troviamo. In macchina o a piedi, sul telefonino sarà come avere una stazione meteo portatile.

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (Opc) fiorentino è tra le prime realtà pubbliche italiane a collaborare nella progettazione e nell’applicazione scientifica del Meteo Tracker. Un inedito modello di stazione meteo mobile e tascabile, dotato di GPS, che permette di misurare quota, umidità, pressione, altitudine in qualunque luogo ci si trovi. Il team dell’Osservatorio, diretto dal responsabile scientifico l’astronomo Emanuele Pace, ne sta sperimentando l’efficacia per far diventare il piccolo e sofisticato dispositivo elettronico, nato da una startup di Cagliari, uno strumento a portata di cittadino, viaggiatore, turista, ciclista, guida ambientale, pendolare.

«E’ un progetto dall’alta valenza scientifica che proponiamo come veicolo di conoscenza del meteo da impiegare in ogni aspetto della vita quotidiana – commentano i volontari scientifici che se ne stanno occupando, Simone Nardini e Leonardo Salvini – non si tratta solo di un’attività sperimentale per addetti ai lavori, finalizzata allo studio e all’elaborazione di una mappatura del microclima chiantigiano, ma può essere applicato sullo zaino di un escursionista o di un camminatore, sul cruscotto di un’auto, di un bus, può essere utilizzato da velivoli e imbarcazioni e trasmettere con efficacia e rapidità, pur essendo in movimento, i dati relativi al meteo».

Quanti gradi ci sono, farà freddo dove stiamo andando, qual è stata la località più fredda stanotte? Il Meteo Tracker sarà in grado di rispondere a tutte queste domande essendo dotato di un sistema a basso costo e ad alta precisione per l’acquisizione mobile e il monitoraggio dei dati meteorologici.

«Siamo orgogliosi di avere una comunità scientifica, costituita da volontari e illustri esperti che gravitano intorno all’Osservatorio – sottolinea il sindaco David Baroncelli – il progetto relativo alla stazione meteo che viaggia con noi, sperimentato nella nostra struttura, funzionale alla raccolta e alla gestione dei dati meteo e ambientali, può diventare una grande opportunità di miglioramento per la vita di ognuno di noi».

«Oltre ad effettuare indagini scientifiche di respiro internazionale – aggiunge l’assessore alla Cultura Giacomo Trentanovi – l’osservatorio si alimenta costantemente del suo rapporto con la comunità, attraendo visitatori da tutta Italia in collaborazione con l’associazione Amici dell’Opc». Info: http://www.osservatoriochianti.it/.

Meteo Tracker è un prodotto di IoTopon srl, una startup innovativa focalizzata sull’Internet of Things, che si avvale di dispositivi per l’acquisizione di dati mobili connessi a piattaforme sw completamente integrate. Il Meteo Tracker potrà trasformare potenzialmente qualsiasi veicolo in una stazione meteorologica in viaggio.

#meteo #chianti #iotopon #osservatorio #stazione