Via Sangallo, stop ai lavori. La ditta non trova il materiale

Stop ai lavori in via Sangallo da Natale. Si fermeranno, infatti, temporaneamente le operazioni per la realizzazione della zona 30 e della pista ciclabile.

Come spiega il sindaco David Bussagli, si tratta di «uno stop di qualche settimana necessario per corrispondere a esigenze manifestate dall’impresa che ci ha evidenziato, in particolare, la difficoltà di approvvigionamento dei materiali da costruzione. Una criticità che, come noto, sta interessando tutto il comparto, e che sul cantiere in questione impedisce di procedere per tratti, come invece è necessario e stabilito al fine di contenere i disagi». 

L’esecuzione dei lavori viene effettuata sulla base di un cronoprogramma dell’impresa che prevede la realizzazione dell’intervento per blocchi funzionali. Per cui si procede su un tratto e una volta completato e restituito all’uso delle persone, si avviano i lavori su un nuovo tratto con demolizioni, ricostruzioni, pavimentazione architettonica in cemento e restituzione, dopo i tempi di maturazione, alla comunità. Proprio sulla pavimentazione architettonica e in particolare sui pigmenti colorati, che riguardano tutto il progetto, si sono riscontrate le difficoltà di approvvigionamento.

A questa difficoltà, come evidenziato dalla ditta, si aggiungono le condizioni meteorologiche che non permettono l’esecuzione dei lavori a regola d’arte e in condizioni di sicurezza. «Una questione questa ultima – dice il sindaco – che è sempre contemplata e sempre può condizionare lo svolgimento di interventi complessi e lunghi. In questo caso si intreccia con una difficoltà nuova e propria di questa fase storica, legata al reperimento dei materiali e che non consente la scansione dei lavori per lotti funzionali. In questo momento procedere significherebbe aprire nuovi tratti di cantiere senza chiudere i lavori avviati e questo finirebbe per generare disagi ulteriori rispetto a quelli legati alla presenza di un cantiere. Raccogliendo le richieste dell’impresa valuteremo la temporanea sospensione in attesa che arrivino i materiali».

La prossima settimana i lavori proseguiranno. Ma tecnici e direttore dei lavori faranno un sopralluogo per definire tutti gli aspetti utili, compresa la modalità di sorveglianza del cantiere da attuare da parte dell’impresa nel periodo di sospensione. L’ipotesi è che il cantiere si blocchi a partire da Natale.

Nel frattempo procede l’impegno su aspetti sollevati da cittadini e attività nel corso dell’incontro in Comune. Le verifiche sulle modifiche nella pulizia strade sono in procinto di essere effettuate mentre sul tema della sosta, da valutare nel contesto delle trasformazioni a cui l’area è destinata, nel prossimo consiglio comunale è all’ordine del giorno un piano attuativo nella zona «che permetterà – dice al sindaco –  oltre che di procedere sulla via del recupero di spazi e volumi non più utili alla precedente destinazioni d’uso, anche il recupero di spazi pubblici prioritariamente destinati alla sosta».