Due nuovi indirizzi arricchiscono l’offerta scolastica valdelsana

Due nuove stimolanti possibilità si aprono per gli studenti che l’anno prossimo passeranno alle scuole superiori. Il Liceo “Alessandro Volta” di Colle di Val d’Elsa attiverà, dopo avere avuto autorizzazione dalla Regione Toscana, l’indirizzo di Liceo Classico dei Beni Culturali e quello di Liceo scientifico Internazionale. Si tratta dell’esito conclusivo di un percorso che è passato attraverso la creazione negli anni passati di un corso di scientifico con potenziamento inglese e di classico con potenziamento di storia dell’arte. Il gradimento e l’interesse suscitati hanno convinto a tentare di fare un passo definitivo per qualificare ulteriormente e per dare una struttura solida e curriculare a queste due esperienze.

IL LICEO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE mira ad affinare il tradizionale percorso formativo nei suoi contenuti e a ridefinire la didattica e l’impianto pedagogico, impostando l’intero percorso sull’acquisizione di solide competenze linguistiche per lo sviluppo delle abilità di comunicazione sia nella nostra lingua, che nella lingua veicolare globale, l’inglese, così da raggiungere i massimi livelli possibili per parlanti non madrelingua.

È previsto il potenziamento dell’asse logico-matematico attraverso lezioni in lingua inglese in compresenza, con didattica speciale innovativa anche per l’acquisizione di certificazioni internazionali di competenze, spendibili in Italia e all’Estero. Le attività di PCTO (ex Alternanza scuola-lavoro) si collocheranno all’interno in un progetto strutturato e orientato sulla multiculturalità attraverso la cooperazione con le realtà locali che accolgono in entrata il turismo internazionale o che esaltano in uscita le eccellenze territoriali e grazie a percorsi di scambio con paesi europei ed extraeuropei, in collaborazione con Intercultura.

Tutto questa farà uso di metodi e strumenti moderni e tecnologici, anche grazie alla collaborazione con il CREMIT, organismo di riferimento in Italia per l’integrazione scientifica teorica ed applicata dei media e delle tecnologie nella didattica.

IL LICEO CLASSICO DEI BENI CULTURALI aggiunge due ore curriculari di Storia dell’arte nel biennio e conserva l’impianto del liceo classico, fondato su una solida preparazione basata sulla cultura classica ed umanistica, su un’accurata preparazione linguistica, pur riservando molta e innovativa attenzione anche alle discipline matematico-scientifiche e alla lingua inglese, garantendo a tutte le discipline il consueto prospetto orario.

Questa proposta arricchisce e innova la didattica, impegnando le varie discipline a cooperare attorno a temi di raccordo tra arte, lingue classiche, letterature, storia e scienze quali i beni archeologici e i beni librari, la conservazione, la tutela e il restauro dei beni culturali e paesaggistici, i luoghi dei beni culturali (musei, gallerie), la legislazione italiana e internazionale.

Peculiarità di questo indirizzo è il necessario rapporto, da attivarsi attraverso convenzioni, con prestigiose istituzioni di settore italiane ed estere (Musei, Reti museali, Centri per il restauro, Gallerie, Sovrintendenze, Accademie, Enti parco) e con gli altri attori interessati, così da costruire un progetto completo e strutturato in cui far confluire anche utili e gratificanti attività di PCTO.

I due indirizzi si uniranno alla già ricca offerta del “Volta”, al Liceo scientifico, allo scientifico con potenziamento matematico, allo scientifico sportivo, allo scientifico con curvatura di biomedicina, al classico. Per ulteriori informazioni: https://www.liceoalessandrovolta.edu.it/