Rallentano i nuovi contagi, ma c’è il rischio zona gialla

Rallenta la curva dei contagi, in Toscana. Oggi, 14 dicembre, i nuovi casi sono 662  in lieve calo rispetto a ieri. Ma rimangono alti i parametri (tasso giornaliero di contagio ogni 100mila abitanti, occupazione delle terapie intensive, e posti letto Covid) che fanno innalzare il rischio zona gialla nella regione.

Valori in calo anche nella Valdelsa senese dove unici due Comuni presenti sono San Gimignano 1 caso e tasso 13.34, e Poggibonsi 1 caso e tasso 3.49. Nella Valdelsa fiorentina il Comune più in alto è Castelfiorentino, con 7 casi e tasso 40.51, poi Empoli con 16 casi e tasso 33.08, Gambassi 1 caso e tasso 20.71, Barberino Tavarnelle 1 caso e tasso 8.32, Montespertoli 1 caso e tasso 7.58 e Certaldo 1 caso e tasso 6.37.

Nel Chianti, la presenza è dei soli Comuni fiorentini con Greve 2 casi e tasso 14.85 e San Casciano 2 casi e tasso 11.94

Se un comune non è presente nel grafico, non ha nuovi casi giornalieri. I comuni sono suddivisi per ASL e ordinati in base al tasso di nuovi positivi ogni 100mila abitanti in modo da porre subito l’attenzione delle stesse ASL, ospedali e comuni per i territori che riportano un significativo aumento dei casi.

Contagi in lieve flessione, parametri a rischio zona gialla

I nuovi casi registrati in Toscana sono 662 su 43.193 test di cui 10.497 tamponi molecolari e 32.696 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,53% (7,1% sulle prime diagnosi). Sono 47 i ricoverati in terapia intensiva.

Il dettaglio della situazione giornaliera dei posti letto Covid suddivisi per Azienda Sanitaria e Azienda Ospedaliero Universitaria con gli indici di saturazione delle terapie intensive e delle aree mediche non intensive.
Per entrare in zona gialla devono superare entrambi rispettivamente il 10% e il 15%.