Appartamento in fiamme, 4 persone evacuate da casa in Garfagnana. In Sicilia 3 morti per una esplosione da fuga di gas

E’ andato completamente distrutto dalle fiamme e quattro persone sono state evacuate. L’incendio sul quale sono intervenuti i vigili del fuoco del comando di Lucca e del distaccamento di Castelnuovo Garfagnana è scoppiato a a Roggio via Palazzina, nel Comune di Vagli Sotto.

L’appartamento si trovava al primo piano di un fabbricato. Quattro le persone evacuate che non potranno fare rientro nell’abitazione fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

In Sicilia, tre vittime accertate dell’esplosione di Ravanusa

E’ un bilancio tragico quello dell’esplosione di quattro palazzine a Ravanusa (Agrigento) Oltre alle 3 vittime, ci sono ancora 6 dispersi e fortunatamente due donne sopravvissute

I vigili del fuoco scavano da ore con le mani evitando di usare mezzi meccanici nella speranza che qualcun altro sia ancora vivo. 

Quattro palazzine crollate e tre sventrate, un’area di 10mila metri quadrati investita da una deflagrazione fortissima: così Salvatore Cocina, direttore della protezione Civile regionale, descrive i danni provocati dall’esplosione. La deflagrazione, che è stata sentita anche nei paesi vicini, sarebbe stata causata da una grossa fuga di gas dalla tubatura del metanodotto.

Sono circa cinquanta le persone che non possono rientrare in casa a causa dei dei danni provocati dall’esplosione del metanodotto.

Nella palazzina di quattro piani distrutta dall’esplosione c’erano 9 componenti dello stesso nucleo familiare, uno è stato trovato morto, due si sono salvati: un’anziana di 80 anni, portata all’ospedale di Licata con gravi fratture, e, secondo i primi accertamenti, la cognata, che i soccorritori sono riusciti a rintracciare dallo squillo del cellulare e che è stata trasportata ad Agrigento. Ancora dispersi gli altri familiari tra quali una giovane infermiera giunta al termine della gravidanza e il marito. Oggi sarebbe dovuta partire per Milano per la laurea del fratello.