Intera famiglia intossicata da monossido di carbonio: 80enne non cosciente

Un’intera famiglia è rimasta intossicata dal monossido di carbonio prodotto da un apparecchio usato per riscaldare la casa. Ad avere la peggio, una una persona di 80 anni che all’arrivo dei sanitari era non cosciente

L’episodio è avvenuto a San Rocco a Pilli nel Comune di Sovicille dove è intervenuto il 118 dell’Asl Toscana sud est alle 4.42 di stanotte.

All’ingresso in casa, il sanitario dell’automedica ha ricevuto l’allerta del rilevatore di monossido di carbonio, in dotazione agli operatori del 118.

La donna è stata trasportata in codice 2 al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria alle Scotte e successivamente trasferita alla camera iperbarica dell’ospedale Misericordia di Grosseto.

Gli altri quattro componenti del nucleo familiare sono stati portati in codice 1 al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria alle Scotte.

Sul posto l’automedica del 118, la Pubblica Assistenza della Montagnola, i Vigili del Fuoco allertati dai sanitari del 118 dopo la rilevazione del monossido di carbonio.