Uccide la moglie e poi si spara

Uccide la moglie sparandogli con un fucile da caccia, poi si spara con la stessa arma. A Prato, in un appartamento di via Filzi, si è consumata l’ennesima tragedia familiare. L’ uomo di 77 anni si chiamava Flaminio Nucci, la moglie di 72 anni si chiamava Fiorella Totti.

I familiari non riuscivano a contattare la coppia al telefono, quindi si sono recati in via Filzi. Non ricevendo risposata, hanno chiamato i vigili del fuoco che forzando la porta, sono entrati nell’abitazione. I coniugi sono stati trovati vicini, la donna era seduta sul divano davanti alla tv accesa, l’uomo riverso sul pavimento con il fucile accanto.

Gli inquirenti stanno indagando sui motivi dell’omicidio-suicidio. L’uomo era un meccanico in pensione e sembra che, dopo un incendio scoppiato nel suo garage a marzo che aveva provocato danni anche al condominio costringendo gli abitanti a lasciare le case fino alla fine dei lavori di messa in sicurezza, fosse rimasto traumatizzato.