Domani in vigore il Super Green Pass: ecco cosa cambia

Solo che è vaccinato o è guarito dal Covid negli ultimi 6 mesi avrà libero accesso per ristoranti, cinema, stadio. Il Qr code resterà lo stesso, ma durerà 9 mesi. E’ aggiornata la App ‘Verifica C19’ per i controlli.

Stretta quindi per gli oltre 6 milioni di italiani non vaccinati, per prendere i mezzi pubblici sarà necessario avere almeno il Green pass “base”, che si ottiene con il solo tampone. Con il test tampone negativo si potrà continuare ad andare a lavoro, in palestra, pernottare in albergo ma non ci si potrà sedere al tavolo al bar, andare al ristorante al chiuso o a teatro. La sanzione per chi non rispetta le regole va dai 400 ai mille euro.

Dal 6 dicembre il Super Green pass viene utilizzato a partire dalla zona bianca per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, eventi pubblici. Per matrimoni, battesimi e comunioni basta il pass base mentre per feste di compleanno e di laurea servirà quello rafforzato. Per pranzare fuori al ristorante anche in zona arancione non servirà alcun pass.

I controlli saranno rafforzati: sui mezzi pubblici deve essere comunque garantita la regolarità del servizio. La polizia municipale e la Guardia di Finanza monitoreranno ristoranti ed esercizi pubblici mentre quelle su autobus e metropolitane sono affidate in modo prioritario a polizia e carabinieri, supportati dai vigili urbani e dal personale delle aziende di trasporto. I controlli saranno a campione e nelle maggior parte dei casi verranno effettuate alle stazioni e alle fermate.

La mascherina non è obbligatoria all’aperto in zona bianca, anche se diversi sindaci sono intervenuti con proprie ordinanze. La mascherina va indossata, sempre, in tutti i luoghi chiusi diversi dalla propria abitazioni. In zona gialla è obbligatoria all’aperto e al chiuso.

Il Certificato resta valido in caso di un tampone molecolare negativo effettuato nelle 72 ore antecedenti o rapido nelle 48 ore precedenti.