Va a fuoco raffineria, paura ma fiamme spente. Preoccupazione per il possibile inquinamento

Un incendio è scoppiato oggi, 30 novembre, attorno alle 14 alla raffineria ENI di Stagno, nel comune di Collesalvetti (Li). Come spiega il comando dei vigili del fuoco, «l’incendio ha coinvolto l’ impianto forno hot oil all’ interno allo stabilimento. L’incendio è stato estinto e sono in atto le operazioni di raffreddamento e bonifica».

L’episodio a quella che conosciuta come ex Stanic, nella zona nord del porto di Livorno, non ha coinvolto persone
Sul posto sono intervenute squadre del comando vigili del fuoco di Livorno, di Pisa, di Lucca e di Firenze.
La viabilità stradale è stata ripristinata.Una volta domate le fiamme estinto l’incendio, fase avvenuta alle 16.45, i vigili del Fuoco e la Protezione Civile hanno avviato la messa in sicurezza la zona e la bonifica.

Ringraziamento è stato espresso dal presidente della Regione Eugenio Giani: «Grazie a tutte le forze impegnate e al tempestivo primo intervento».

La Protezione civile del Comune di Livorno, a livello precauzionale invita la cittadinanza di tenere le finestre chiuse. Il sindaco di Livorno Luca Salvetti scrive su Facebook che è stato «avviato il piano di Protezione Civile. A scopo precauzionale consigliamo ai cittadini che vivono a Stagno e nella parte nord della città di Livorno mantenere le finestre chiuse in attesa di ulteriori sviluppi e di notizie più precise».

Non è stata disposta alcuna evacuazione delle scuole di tutto il territorio ma è stata concessa la possibilità di anticipare l’uscita degli alunni per entrambi i Comprensivi.

Da parte sua Eni conferma che nessuna persona è rimasta ferita nell’incendio che è stato domato in meno di un’ora. Le fiamme hanno interessato l’area degli impianti lubrificanti, parte dei quali erano fermi per manutenzione ordinaria. Il primo intervento è stato quello delle squadre interne alla raffineria. Le cause dell’incendio sono in corso di accertamento.

#incendio #raffineria #eni #stagno #inquinamento