Isolati, corse soppresse, incertezza sui tempi del ponte: a Bellavista gli abitanti insorgono

Avvisati un giorno per quello dopo, per lettera, che ci sarebbero state delle modifiche agli orari degli autobus. O meglio che alcune corse sarebbero state cancellate. Gli abitanti di Bellavista e Pini si sentono isolati, quasi dimenticati. E adesso vogliono avviare una una petizione contro le modifiche alle corse della linea 305 e per puntare i riflettori sul loro disagio quotidiano.

La cancellazione di alcune corse del trasporto pubblico ha fatto salire ancor di più la rabbia. Come spiega una persona che abita a Bellavista, 2mila abitanti, nel Comune di Poggibonsi. «Il 24 novembre, per lettera, Autolinee Toscana ci avvisava  che dal giorno dopo noi di Bellavista non avremmo avuto più diverse corse nel arco della giornata: tre la mattina e tre il pomeriggio quelle delle 8,15;  9,15; 10,15 e quelle delle 15,15; 16,30. 17,30».

Questa scelta ha ovviamente «creato disagio a tante persone che non possono andare all’ospedale alle visite, al cimitero a  lavorare o tornare dal lavoro essendo zona industriale. C’è anche chi, invalido in carrozzina, non può più spostarsi».