Nel Quotidiano

Tutto quanto accade

Dalla ciminiera ai tubi di scarico dei Tir, continua la guerra del Comitato contro la distilleria

Preoccupazioni del Comitato per il possibile incremento dei Tir lungo la strada 429 che trasportano vinacce

Prima è stata battaglia, non ancora finita, contro la realizzazione della nuova ciminiera, una torre di 60 metri, della Distilleria Deta alla Zambra, comune di Barberino Tavarnelle.

Adesso le preoccupazioni del Comitato per la tutela e difesa della Val d’Elsa sono aumentate e sono date dal possibile incremento del traffico dei Tir lungo la strada 429 che trasportano vinacce.

«La Distilleria Deta – scrive il Comitato – ha notevolmente ampliato la propria organizzazione produttiva, passando da una lavorazione di vinacce locali ad una lavorazione nazionale, e oltre al potenziamento degli impianti si stanno verificando pesanti ripercussioni per l’ aumento del traffico di mezzi pesanti».

La Deta fa parte oggi di Distillerie Mazzari, gruppo ravennate che si occupa di distillazione. «La precedente gestione Deta, con la quale i cittadini avevano raggiunto negli anni un certo equilibrio, lavorava mediamente 15/20mila tonnellate di vinacce prevalentemente toscane, per un centinaio di giornate l’anno, quindi senza intaccare il periodo del turismo di zona».

Per il Comitato il rischio, adesso, è che alla Zambra arrivino da «Trentino, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, creando quella montagna di vinacce che sovrastano la recinzione che si vedono stoccate sul piazzale della Deta, il cui trasporto ha generato indiscutibilmente un aumento di traffico veicolare pesante nella zona».

«Abbiamo cercato di stimare quante vinacce potrebbero affluire nella Val d’Elsa» e «la produzione ipotizzata è intorno alle 90/100mila tonnellate, che potrebbero essere lavorate in Val d’ Elsa».

Da qui, se «un autoarticolato può trasportare massimo 30 tonnellate», questo «vuole dire che, per il solo trasporto delle 90/100mila tonnellate sono necessari sicuramente più di 3mila viaggi a cui si dovranno aggiungere altri viaggi per il trasporto del prodotto finito e per gli approvvigionamenti di quanto necessario per la lavorazione. A questo punto alla Zambra, si coniugano i fumi della ciminiera con i fumi dei tubi di scarico di questi mezzi».

#distillerie #vinaccce #tir #traffico #429

RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: