Premio Nobel per la letteratura ad Abdulrazak Gurnah

Il premio Nobel 2021 per la letteratura è stato assegnato a Abdulrazak Gurnah “per la sua intransigente e compassionevole focalizzazione sugli effetti del colonialismo e sul destino del rifugiato nelle diversità tra culture e continenti”.

Nato a Zanzibar in Tanzania nel 1948, arrivato in Gran Bretagna come studente nel 1968, (insegna letteratura all’Università del Kent), Gurnah ha iniziato a scrivere a 21 anni in inglese, anche se lo swahili era la sua prima lingua. La tradizione anglosassone , da Shakespeare a V. S. Naipaul, ha infatti segnato in modo particolare la sua opera. Come studioso Abdulrazak Gurnah si è dedicato a ricerche sulla narrativa postcolonial, specialmente per quanto riguarda l’Africa, i Caraibi e l’India e pubblicato articoli su diversi scrittori postcoloniali contemporanei, tra cui V. S. Naipaul, Salman Rushdie e Zoë Wicomb.

Ha scritto dieci romanzi e diversi racconti, Garzanti ha pubblicato anni fa i suoi romanzi più noti: Il paradiso ambientato nell’Africa orientale coloniale durante la Prima guerra mondiale(1994) e selezionato per il Booker Prize, Il disertore (2005) e Sulla riva del mare (2001) con un anziano richiedente asilo che vive in una cittadina di mare inglese.

Seguici
RSS
Follow by Email
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: